logo1st1st10st13st20st25st36 


 Itautoweb

banner1


"La tua auto italiana dal 1993 ad oggi" 

134296367564580637695778894m1283130613441574

 

Notizie storia design curiositÓ oggi ieri la tua prova

chi siamo       eco itauto       dizionario       prima pagina       contattaci       confronti       concessionari

 


PRESENTAZIONI 2012


    

Fiat Panda 4x4: per Top Gear è suv of the Year 2012

( Dicembre 2012 )


La prestigiosa rivista anglosassone Top Gear da dieci anni patrocina l’omonimo premio in ambito automobilistico “Top Gear Awards”. La redazione inglese ha premiato nella categoria “SUV” l’italica mini off road fresca di debutto, ovvero l’arrampicatrice “Fiat Panda 4x4”. Le avversarie sono state di ogni fascia di prezzo, dimensione e potenza, ma per merito della sua facilità di guida, il suo assetto confortevole ma non cedevole, le sue notevoli capacità di disimpegnarsi nei percorsi difficili e sterrati oltre che alle sue qualità ambientali per merito del due cilindri a benzina TwinAir, le hanno conferito il premio.

Queste le parole di Topo Gear a sostegno del giusto riconoscimento: “Nell'impiego fuori strada è valida. Certo può non avere un differenziale autobloccante moderno, ma dispone di un intelligente sistema di trazione elettronico, di una considerevole altezza da terra e di una prima marcia corta. In pendenza la trazione è notevole, in parte perché gli pneumatici garantiscono un grip ottimale, in parte perché la Panda 4x4 è sufficientemente leggera da non dover 'lottare' troppo contro la gravità. Ma la Panda ha anche altri talenti. Le lunghe tirate autostradali non sono una tortura se si opta per la versione TwinAir a sei marce. Inoltre, è così compatta da insinuarsi tra alberi e rocce che sarebbero inaffrontabili per i voluminosi fuoristrada full size”.

Non è un riconoscimento senza fondamento. Panda 4x4 ha una sua storia oramai quasi trentennale e non sono poche quelle che ancora oggi circolano per le mulattiere di montagna con tre decenni sulle spalle. Questa Panda 4x4, rispetto alle sue due antesignane ha aggiunto ancor più confort ed economia senza perdere un grammo della sua fama di agile arrampicatrice, anzi con l’evoluta tecnica ed elettronica tutto è ancora più facile. Certo fa piacere che all’estero siano capaci di apprezzare il nostro ingegno, dote che spesso a noi manca, essendo l’italiano troppo stesso esterofilo.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Panda 4x4 Monster Truck  

( Dicembre 2012 )


1822

Peccato, veramente peccato che ... non la si possa acquistare in concessionaria. Prende origini per motivi pubblicitari la “Panda Monster Truck” Come un sandwich questo speciale veicolo è costituito da tre strati. In alto una classica Panda off road che appoggia in mezzo sul pianale di una robusta Jeep CJ7 4200, che a sua volta è supportata da un pacchetto gomme sottostante da trattore. Dimensioni imponenti con i suoi quasi 4 metri di altezza e 2 metri e mezzo di larghezza con una lunghezza al di sotto dei 4 metri. Meno di 20 giorni a tecnici per realizzarla, dove la maggiore difficoltà è consistita nell’amalgamare tra Panda e Jeep gli organi di sterzo, frizione, acceleratore e freni.

Spaventosamente simpatica, ditemi chi di voi non ne vorrebbe una?

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat 500S come Sportivetta

( Dicembre 2012 )

 

1822

Per coloro che adorano la bellissima Fiat 500 ( e sono già più di un milione ), e allo stesso tempo amano la guida sportiva ma son timorosi di avvicinarsi al Mondo Abarth, la casa torinese per questo Natale gli regalerà un allestimento proprio per loro. Infatti, è da questi giorni che è ordinabile la “Fiat 500 S” dove S, ovviamente sta per “sportiva”. Un attento ritocco estetico sia in abitacolo che in carrozzeria orientato al dinamismo e alla grinta sanno accogliere l’equipaggio con la giusta eleganza corsaiola. Due le scelte di carrozzeria, come la classica berlinetta 3 porte e la fascinosa “C” che si apre al cielo e l’intera famiglia motoristica a disposizione. Si parte dal robustissimo e storico 1.2 a benzina da 69cv, per passare al modernissimo, ecologico e brioso bicilindrico 900cc. TwinAir da 85cv per finire con il 1.4 plurivalvole sempre a benzina da 100cv. Immancabile il diesel Mjet da 95cv ideale per coniugare vivacità ed economia. Per la chiusa 3 porte i prezzi di listino oscillano tra i 13.750 euro della 1.2i 69cv e 16.050 euro per la 1.3 Mjet 95cv. Per quanto concerne la versione “C” cabrio, bisogna aggiungere rispetto alla berlinetta 3.500 euro. Nessuna modifica tecnica ma un accurato lifting muscoloso come si evince dai numerosi dettagli presenti. Colpiscono al primo sguardo i paraurti anteriore e posteriore personalizzati che si abbinano alla perfezione con lo spoiler sopra il lunotto, le minigonne laterali, i vetri oscurati ed i cerchi anch’essi dal design pistaiolo.

 

1822

Non solo carrozzeria, ma anche abitacolo con profumi da cordoli. Bellissimi e contenitivi i sedili con tanto di cuciture rosse e firma specifica sullo schienale. Il volante stesso sembra essere uscito da un piccolo go-kart se non fosse per la pregevole pelle con il quale è rivestito, così come il cambio. Esaltante ed esclusivo il trattamento in Matt Silver della plancia. Completissimo l’equipaggiamento di serie che include tra le voci più importanti il climatizzatore manuale, sistema Blue&MeTM con comandi radio sul volante, sedili attrezzati e specchi elettrici. Dotazione che può essere ulteriormente arricchita in chiave sportiva come i cerchi in lega da 16 pollici e abbinamenti cromatici specifici sulla carrozzeria. In definitiva una “S” che guarda al piacere della guida senza nulla togliere al comfort elevato al quale la simpatica “Cincent” ci ha abituati.

 

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lancia Ypsilon 5porte Ecochic a metano

( Dicembre 2012 )

 

Dopo aver fatto la sua comparsa sulla simpatica e tutto fare Fiat Panda, ecco che il nuovissimo ed ecologico bifuel ( benzina e metano ) 0.9 litri sovralimentato fa il suo debutto nell’olimpo dell’eleganza dato che da questa settimana è ordinabile sulla raffinata piccola cinque porte di casa Lancia, la Ypsilon. Una vettura che è un concentrato del meglio che un guidatore possa desiderare. In primis la vettura è di un fascino classico senza tempo, dotata di stile e grande comfort che per silenziosità e comodità la si può mettere in diretta concorrenza con automobili di categoria decisamente superiore. La praticità delle cinque porte nulla toglie ad una certa grinta per via di quella linea a salire sul posteriore con celata la maniglia sul retro. Ma alle indubbie qualità di ogni Ypsilon si sposa a meraviglia questo propulsore geniale che noi di Itautoweb promuoviamo a pieni voti. Ecologia, prestazioni e risparmio ... talvolta la moglie ubriaca e la botte piena si possono avere. La tecnologia del bicilindrico con sistema TwinAir abbinata all’alimentazione a metano, le permettono un funzionamento regolare, rotondo, privo di sprechi e quindi di consumi bassi che abbinati al prezzo favorevole del carburante ecologico, regalano enormi economie nell’utilizzo della vettura. Ed oggi, che stiamo attraversando tempi dove le spese son sempre in salita e mai in ribasso, saper di salire in auto e non svenarsi ogni volta che ci muove è un gran sollievo. Se a ciò ci aggiungiamo un altissimo rispetto per la natura, non solo la nostra coscienza sarà a posto, ma anche i nostri alvei respiratori. Per coloro che tutto ciò non basta, ma anzi fanno della vivacità di guida un principio dominante, ebbene ecco che la sovralimentazione giunge in aiuto. La turbina, infatti, non solo aiuta a bruciare meglio e quindi senza sprechi il carburante, ma oltretutto garantisce, tramite la gestione elettronica, una risposta immediata e convincente alle richieste dell’acceleratore. A tante parole, i dati numerici sono lì a avvalorare la teoria, come gli appena 86 grammi per chilometro di Co2 emessa, oppure gli appena 3,1Kg di metano per 100Km nel ciclo combinato, come dire 1000Km con poco più di 30,00 euro, non male vero? Con un’autonomia lorda tra serbatoio di benzina e quello di metano che può raggiungere e superare in uso in statale ben 1300Km. Cosa dire delle prestazioni? Dal piccolo bicilindrico si sprigionano 80 briosi cavallini in grado di far raggiungere alla bella Ypsilon una velocità massima prossima ai 170 orai con uno scatto sul classico 0-100km/h di appena 13,1 secondi.Due gli allestimenti di questa speciale “ecochic”, Silver e Gold, dove il primo ha un prezzo di 16.500 euro ed il secondo, ancor più completo 1.000 euro. Nella prima versione la dotazione è già completa visto che annovera nella sua lista voci come: ESC completo di ASR e Hill Holder, specchietti retrovisori esterni elettrici, alzacristalli elettrici anteriori, volante regolabile in altezza e profondità, sedile posteriore sdoppiato 50/50, sedile guida regolabile in altezza, predisposizione autoradio e interni in tessuto.  Il più ricco Gold aggiunge alla precedente dotazione questi ulteriori accessori:  climatizzatore, radio CD con lettore MP3 , rivestimento in pelle del volante e della cuffia del cambio, la regolazione lombare del sedile del guidatore, la  tasca retroschienale e la selleria in Castiglio®. Nel primo periodo di commercializzazione la Lancia regalerà per l’allestimento Silver il climatizzatore, mentre per la Gold i cerchi in lega da 15 pollici.

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat 500L Trekking quando da noi???

( Novembre 2012 )

 

 

1822

A differenza di quanto detto sulla piccola 500 a trazione elettrica, questa speciale ed affascinante versione della 500L presentata in terra americana, dovrebbe giungere nel corso del prossimo anno anche sulle nostre strade. In questa prima decade di dicembre è aperto il Salone dell’auto di Los Angeles, e si è presa l’occasione per mostrare al pubblico statunitense la multispazio italiana. Di base ha assunto delle piccole modifiche estetiche per adeguarsi alle normative locali riguardanti ad esempio i proiettori. Ad esse si accompagnano piccoli affinamenti come le parti in plastica nera sui paraurti anteriori e posteriori presenti qui da noi, che assumono invece oltre oceano la stessa tinta di carrozzeria. L’effetto è molto gratificante, facendo acquisire al modello un pizzico di civetteria ed eleganza in più.

 

1822

Affianco al modello, per così dire base o  classico, in primissima mondiale ecco apparire la versione da sterrati chiamata “Trekking”. Esteticamente è immediatamente riconoscibile per la verniciatura bicolore, per i cerchi in lega specifici da 17 pollici, per i rinforzi in plastica nera, che tendono a proteggere in modo muscolare ma discreto la quasi totalità del perimetro della vettura. Lo stesso paraurti anteriore assume quasi un aspetto minaccioso creando una sorta di atmosfera da vera off road, senza per altro avere la 500L in questione la trazione sulle quattro ruote. Grinta e sportività grazie alle minigonne decise, alla paratia posteriore in metallo dove fa bella mostra di sé un bel terminale di scarico cromato. Negli Stati Uniti, la 500L Trekking sarà disponibile unicamente con il prestante ed ecologico propulsore a benzina sovralimentato da 160cv, 1.4 MultiAir. Doppia invece la scelta della trasmissione che può essere dunque sia manuale a sei rapporti, come se sono i rapporti dello sportivissimo, ma dolce automatico DCT di derivazione Alfa Romeo.

Noi di Itautoweb non vediamo l’ora di averla a disposizione nei saloni di casa nostra e auspicheremo l’adozione dell’efficiente, economico e semplice sistema di controllo di trazione già adottato dal simpatico ed avventuroso “Fiat Qubo Trekking”.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat 500L “Panoramic Edition”  

( Novembre 2012 )

 

1822

E’ appena nata e giunta sul mercato, ma la nuovissima monovolume compatta di casa Fiat, si propone in edizione limitata. Dopo la “Opening Edition” ed il suo successo, ecco la raffinatissima e completa “Panoramic Edition”, nel cui nome si cela la particolarità del suo essere, ovvero il tetto gran luce fisso che regala viaggi incomparabili in termini di vivibilità e luminosità.

 

1822

Come da tradizione Fiat, impareggiabile è il rapporto prezzo – contenuti. Ad una dotazione di serie notevole, visto che di partenza prende spunto dall’allestimento “Pop Star” che comprende in primo equipaggiamento le seguenti voci ( plancia in colore carrozzeria, fasce paracolpi cromate, 6 airbag, controllo elettronico di stabilità ESC, climatizzatore manuale con filtro anti polline, cruise control, piano di carico regolabile in altezza e sedili posteriori sdoppiati, scorrevoli, reclinabili e abbattibili ) la “Panoramic Edition” aggiunge in omaggio accessori per un controvalore di ben 2.500 euro. Optional gratuiti che amplificano il senso di benessere ed in comfort generale di ogni viaggio, a partire dal tetto trasparente, passando alle rifiniture in pelle per il pomello del cambio e corona del volante, per giungere alle voci più tecnologiche come il sistema Uconnect CD-MP3 touch-screen con bluetooth audio streaming, porta USB e AUX, comandi radio al volante, sensori di parcheggio posteriori e vetri elettrici posteriori. Edizione limitata e speciale anche dal punto vista estetico visto che personale è la scelta doppia dell’abbinamento cromatico esteriore; raffinata in pastello “Bianco Gelato”, specchietti in nero laccato, cerchi in lega da 17 pollici diamantati neri, oppure elegante e discreta in “Grigio Moda” metallizzato con specchietti bianchi e cerchi in lega da 17 pollici diamantati ma bianchi. Quattro dunque le possibili “500L Panoramic Edition”, ad un prezzo a dir poco Natalizio:

a 17.150 euro la 1.4i 16v 95cv benzina colore Bianco pastello

a 17.300 euro la 1.4i 16v 95cv benzina colore Grigio metallizzato   

a 19.350 euro la 1.3i Mjet 85cv diesel colore Bianco pastello   

a 19.500 euro la 1.3i Mjet 85cv diesel colore Grigio metallizzato

 

Stile, praticità, funzionalità, comodità, sicurezza ed economia sia di acquisto che di utilizzo. Fiat ha sempre la sua risposta.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Maserati Quattroporte 2013

( Novembre 2012 )


1822

Rumors, immagini rubate dei muletti camuffati, ma tutti ritenevano che certe linee audaci ipotizzate, fossero destinate alla berlina di segmento “E”, quella dagli addetti ai lavori, chiamata Maseratina, e che ora ha un nome; “Ghibli”.

Ebbene, con un paio di mesi di anticipo sulla sua presentazione, che dovrebbe avvenire a metà gennaio in terra Americana, in quel di “Detroit”, calano i teli sulle affascinanti curve dell’ammiraglia delle ammiraglie, la nuovissima “Quattroporte”.

 

1822

Il segmento “F”, quello delle grandi ammiraglie, si contraddistingue sempre per l’alto contenuto conservatore. La casa del Tridente, è sempre stata, storicamente leader d’immagine, meno di vendite in questa fascia di mercato. La Maserati ha sempre puntato sulla massima esclusività dei suoi modelli, ed ancor più per la sua berlina di maggior caratura.

 

1822

Per questo non ha mai avuto una vera gamma all’interno del modello stesso, a differenza di quanto accade per le sue più dirette concorrenti, in special modo tedesche. Se pensate che una sua rivale è disponibile anche con un valido, ma non certo aristocratico, 2.2 diesel, è gioco forza che non sarà nei numeri di vendita il suo punto forte. E’ altresì vero che la sua attuale Quattroporte, che ha ben undici anni alle spalle, seppur dotata di un solo propulsore modificato ed aggiornato nel tempo, ha ottenuto consensi di mercato a livello planetario molto buoni. Questa nuova elegantissima berlina rappresenta il primo tassello che vede gli ambiziosi piani di Modena ad un livello di 50.000 vetture vendute annue da qui sino al 2015.

 

1822

Imponente, sportiva come nessuna, raffinata dentro e fuori, è concepita per una guida rilassata ed al top per quanto concerne il comfort, ma allo stesso tempo ai vertici per guidabilità e divertimento. La tecnologia ad al alto livello di cui disporrà questa ammiraglia sarà al servizio del suo pilota ed autista.

 

1822

Nessun dato tecnico, sino ad ora è trapelato, ad occhio possiamo affermare che la lunghezza non sarà certo inferiore ai cinque metri, cosa che per altro avviene già con l’attuale modello. La linea è un equilibrato mix tra l’eleganza senza tempo della Quattroporte ancora in listino, e la grinta delle sportive Grancoupè e Grancabrio. Muscoli in evidenza ma celati da uno smoking classico. La sua produzione inizierà nei primi mesi del nuovo anno nelle aree di Grugliasco, un tempo Pininfarina.

 

Intanto possiamo ammirarla, ed appena avremo delle nuove ne sarete subito tutti informati.

 

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat 500L “PORTE APERTE ultimo week end settembrino”

( Settembre 2012 )

 

Un successo, si replica. Lo scorso fine settimana i Saloni Fiat hanno aperto le vetrine al pubblico, per presentare la propria nuova creatura, la già famosa multispazio “500L”. In questo ultimo week end di settembre, nuovamente le concessionarie faranno il “porte aperte”.

Nel precedente ben 40.000 sono state le persone accorse a sbirciare la simpatica auto da famiglia, ricca di coccole e spazio. Sono stati oltre 10.000 i test drive richiesti, quindi il 25% di coloro che si sono presentati hanno voluto provare con mano l’accogliente “500L”. Non sarà un caso che da questo metà luglio ad oggi ( considerando anche la classica pausa estiva d’agosto ), sono stati vicino ai 6.000 gli ordini di acquisto ricevuti. Ovviamente la clientela più numerosa è stata quella della famiglia e delle giovani coppie, tradizionalmente sempre affamate di spazio e praticità. Non solo razionalità, ma tanta qualità, sicurezza e comfort che ha lasciato i visitatori veramente soddisfatti e colpiti. Ricordiamo che in nella fase iniziale di vendita e presentazione, la 500L è offerta ad un prezzo a partire da soli 14.900 euro ( versione 1.4i 16v 95cv Pop ), già dotata di tutto il necessario per il comfort e la sicurezza, come dimostrano la presenza di serie di: climatizzatore con filtro anti-polline, 6 airbag, controllo di stabilità ESC, sedili posteriori sdoppiati, scorrevoli, reclinabili e abbattibili Fold&Tumble, sedile del passeggero abbattibile a tavolino, plancia nella stessa tinta di carrozzeria e Cargo Magic Space (piano di carico regolabile in altezza).

In questo “porte aperte” del 29 e 30 settembre 2012 saranno presentate al grande pubblico, quindi toccabili con mano, le speciali versioni Panda che sono sotto i riflettori mondiali del Salone di Parigi, come la “4x4”, la “Trekking” e la “Natural Power”.

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Speciale Salone di Parigi 2012

( Settembre - Ottobre 2012 )

 

Corri al Salone: Brumm!!!

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Bravo 2013  

( Agosto 2012 )

 

623

Da questo fine agosto, la Fiat Bravo si aggiorna nella sua gamma. In questa edizione 2013, dove nulla dal punto di vista estetico è stato modificato, si è puntato molto sul rapporto qualità / prezzo, arricchendo la dotazione in primo equipaggiamento di ogni allestimento.

Un prezzo d’attacco molto competitivo distingue la versione di accesso al mondo Bravo; 16.750 euro per la 1.4i 16v 90cv benzina in allestimento “Pop”. La versione intermedia è l’allestimento “Easy” e la più accessoriata la “Street”. Ottimo per equilibrio prestazionale, prezzo e consumi il 1.4 Tjet 120cv a benzina , ed ancor più convincente il Turbo di 1.4 litri a benzina da 140cv, che per merito della tecnologia “multiair” sa coniugare prestazioni sportive con consumi molto bassi. Immancabile la versione ecologica qui in edizione a gpl abbinata al propulsore a benzina 1.4i 16v da 90cv. Ottimi come sempre i diesel di metà cilindrata 1.6 cc. in due potenze: 105 e 120cv, con quest’ultima abbinabile anche al cambio robotizzato Dualogic.

 - Qui i prezzi a benzina: 1.4 16v 90cv Pop € 16.750 / 1.4 16v 90cv Easy € 18.250 / 1.4 Tjet 120cv Easy € 19.750 / 1.4 Tjet 120cv Street € 21.250 / 1.4 Turbo Multiair 16v 140cv Easy € 20.750

 - Qui i prezzi a benzina e gpl: 1.4 Easypower 90cv Easy € 20.250

 - Qui prezzi a gasolio: 1.6 Mjet 105cv Pop € 19.500 / 1.6 Mjet 105cv Easy € 21.000 / 1.6 Mjet 120cv Easy € 21.750 / 1.6 Mjet 120cv Street € 23.250 / 1.6 Mjet 120cv Dualogic Easy € 22.550

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Punto "Virgin Radio"

( Giugno 2012 )


1803

In pochissimi in Italia non conoscono l'emittente radiofonica “Virgin Radio”, così come tutti conoscono la bella compatta della Fiat “Punto”. Da questo connubio di celebrità nasce la versione più giovanile e rock della bella vettura torinese. Questa speciale versione chiamata appunto “VIRGIN Radio” è dedicata agli appassionati di musica e di grinta, di feste all'aria aperta, che guarda casa con oggi 21 giugno si apre la stagione estiva. Una sala da concerto in auto grazie al vigoroso sistema Hi-Fi Interscope abbinato all'amplificatore e subwoofer da ben 360W totali. Se volete essere voi gli artefici della vostra musica, per merito di una presa AUX nel sistema Blue&Me, inserendo un jack di uno strumento musicale trasformare la propria “Punto” nel vostro sistema audio del vostro concerto. Ovviamente la guida sicura è alla base di ogni Fiat, quindi ascoltate la musica e guidate in piena sicurezza e concentrazione, visto che comanderete le vostre liste di canzoni e bilanciamenti sonori tramite i comandi posti sul volante. Tempo di rock anche nei dettagli esterni con i grintosi specchietti retrovisori esterni cromati che ben si abbinano ai cattivi fari bruniti, ai vetri posteriori con lunotto oscurati o gli spettacolari cerchi in lega bianchi o nero lucidi da 15 pollici. Disponibile in quattro tinte di cui il nero, il grigio ed il bianco sono metallizzati, mentre il rosso è il classico pastello. Sul montante centrale appare la firma della stazione radiofonica.

Questa Punto, non è ricca solo del sistema speciale audio, ma anche di contenuti automobilistici sia in riferimento alla sicurezza che al comfort. Infatti troviamo in primo equipaggiamento il climatizzatore manuale, ESP completo di ASR, MSR e Hill Holder e airbag frontali e laterali a tendina, oltre che le tinte metallizzate nel prezzo lancio. Ampio il ventaglio di scelta per i propulsori che spaziano dal 1.2i 69cv e 1.4i 77cv a benzina son sistema Start&Stop, ai bi-fuel 1.4 EasyPower 77cv e 1.4 NaturalPower 70cv, per finire con il classico diesel 1.3 Mjet 75cv.

Il Gruppo Fiat, ha sempre e sempre avrà un occhio di riguardo per i giovani, ecco perché il prezzo di lancio promozionale è alettante: solo 10.700 euro per la 3 porte motorizzata con il 1.2i 69cv. Considerando la notevole dotazione di bordo di cui sopra, il prezzo è veramente da cinque stelle per la sua convenienza. Per coloro che vogliono ancor più dettagli, è già in rete il sito dedicato a questa special version. Andate su -www.fiatpuntovirginradio.it-.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat 500 e 500C M.Y. 2013

( Giugno 2012 )

 

1802

Dopo cinque anni e più di 800.000 clienti conquistati dalla sua simpatia, fascino e qualità, la insuperabile “500” si aggiorna nella gamma offrendosi nella nuova collezione 2013. Nulla di travolgente, rimarrà sempre lei con le sue linee retrò ma allo stesso tempo moderne ed il suo abitacolo elegante e disinvolto. A cambiare sono le tonalità cromatiche e piccoli dettagli che ne accentuano lo spirito giovanile che dal 2007 in ben 110 paesi in tutto il Mondo non ha lasciato indifferenti.

Due le versioni di carrozzeria la berlinetta a tre porte e l’affascinante cabriolet, spinte dagli stessi moderni, efficienti e parsimoniosi propulsori odierni che sanno regalare oltre che verve che tanta affidabilità.

Nell’attuale famiglia di allestimenti si aggiungono due nuove proposte raggiungendo quota sette possibilità. Si parte come sempre dal base “Pop”, si sale con il “Pop Star”, ed ecco il nuovo e giovanile “COLOR THERAPY”. A seguire l’elegante “Lounge”, l’eccentrico ed innovativo “STREET” per finire con i già noti e particolari “Rock” e “By Gucci”. Abbinati ai 3 motori a benzina 1.2i 69cv, 0.9 TwinAir Turbo 85cv e 1.4i 16v 100cv, oltre che al bifuel 1.2i 69cv EasyPower ed al diesel 1.3 Mjet 16v 95cv, si crea una combinazione di varianti notevole che soddisferà ogni tipologia di cliente, dal più sportivo, al più discreto, dal più razionale al più sbarazzino.

 

i549

Esternamente il MY 2013 si riconoscerà dalle sei nuove colorazioni dedicate. Colpisce al primo sguardo il “Giallo Sole”,un classico pastello molto in voga negli anni ’60, al pari del “Beige Cappuccino”, anch’esso in pastello extra serie. Anche i 4 nuovi metallizzati sono innovativi e ancor più lucenti, capaci di illuminare le linee tese e bombate della spettacolare “500”. Elegantissimo il “Blu dipinto di blu”, discreto il “Grigio Colosseo” e accesi e spiritosi per i caratteri più eccentrici e vivaci il “Viola Dolce” ed il “Rosa Diva”. Queste sette nuove tinte si aggiungono alle già presenti sette, costituendo, dunque, una famiglia di ben 14 colorazioni. Al pari di quanto avvenuto per gli esterni, anche l’arredamento dell’abitacolo si aggiorna, come si evince dalla combinazione “Cioccolato/Avorio” per la l’allestimento “Pop”, oppure l’elegante “Grigio/Nero” per il raffinato allestimento “Lounge”. Nella “500 2013” emergono i bei sedili in pelle ( dove previsti di serie o a pagamento ) con la decalcomania del logo “500”sulla parte superiore. Non solo colorazioni e selleria, ma anche nuovi cerchi in lega da 15 pollici e ben 14 razze e nuova antenna sul tetto che contribuisce ad aumentare la movimentazione della linea della vettura.

Passando più in dettaglio i due nuovi allestimenti, scopriamo che la “STREET”, ha un design sportivo che prende spunto dal precedente allestimento speciale “Matt Black”, con i suoi cerchi in lega da ben 16 pollici, spoiler, vetri oscurati posteriori, finiture esterne cromo-satinate che si ritrovano all’interno dell’abitacolo sul pomello del cambio. Ricca la dotazione di serie, che prevede il clima manuale, sistema Blue&Me, volante con impugnatura in pelle e comandi autoradio e telefono sulle razze, specchietti elettrici e selleria specifica. Il nuovo allestimento “COLOR THERAPY” nasce per omaggiare la storica “500” degli anni sessanta e settanta, attraverso suggestive interpretazioni cromatiche sia esterne che interne. In termini di dotazioni prende vita dalla versione base “Pop”, alla quale aggiunge il climatizzatore a comando manuale.

 

Qui di seguito proponiamo le diverse combinazioni tra motorizzazioni, allestimenti e carrozzeria. A ciascuno di voi la propria “500 MY 2013”.


Fiat 500 MY 2013

 

Pop

Pop Star

Color Therapy

Lounge

Street

By Gucci 

1.2 69 CV

SI

SI

SI

SI

SI

SI

0.9 TwinAir Turbo 85

SI

SI

SI

SI

SI

 

1.4 16v 100 CV

 

 

 

SI

SI

 

1.2 69 CV EasyPower  

SI

SI

 

SI

 

 

1.3 Multijet 16v 95 CV

SI

SI

 

SI

SI

 

 

Fiat 500C MY 2013 

 

Pop

Pop Star

Color Therapy

Lounge

Rock

By Gucci 

1.2 69 CV

SI

SI

SI

SI

SI

SI

0.9 TwinAir Turbo 85

SI

SI

SI

SI

SI

 

1.4 16v 100 CV

 

 

 

SI

SI

 

1.3 Multijet 16v 95 CV

SI

SI

 

SI

SI

 

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alfa Giulietta “Sportiva”

( Giugno 2012 )


i548

L’appetito, si dice, vien mangiando. Così l’affascinante Giuletta, regina di vendite, arricchisce la sua gamma con un all’allestimento stuzzicante sotto diversi aspetti. La nuova versione affonda le sue radici nel solco delle tradizione della casa di Arese. Dal mitico simbolo corsaiolo del “Biscione” che ha sempre identificato vetture speciali, prestazionali ma anche alla portata di tutti , ovvero “Quadrifoglio Verde”, nasce l’allestimento “Sportiva”. Tecnologia e stile nel massimo comfort sportivo. Non a caso 3 sono i motori che possono fregiarsi di questo speciale nome, ovvero il 1.4 Multiair Turbo benzina da 170cv e i due diesel sovralimentati 2.0 JTDm da 140 e 170cv. Per un totale di cinque versioni “Sportiva”, visto che i due propulsori da 170cv sono disponibili con l’irrinunciabile cambio automatico a doppia frizione TCT.

La tecnica di base della Giulietta già di per sé perfetta per il piacere di guida, qui è ancor di più affinata, visto l’assetto sportivo ribassato, l’impianto frenante potenziato della Brembo con pinze rosse, pneumatici maggiorati da 225/40 su cerchi dal disegno specifico a turbina da ben 18 pollici, oltre che da minigonne laterali. Altri dettagli estetici dichiarano la sua indole da pista, come la fanaleria con trasparente brunito, gli specchietti retrovisori esterni satinati ed i vetri posteriori oscurati. Al pari dell’esterno, anche l’abitacolo profuma di cordoli, con le tinte scure dominanti che ben esaltano i dettagli in alluminio come la pedaliera, il batticalcagno con impresso il logo “Quadrifoglio Verde” e l’inserto sulla plancia però brunito. Per non parlare dei profilati, ma confortevoli, sedili in pelle e tessuto con cuciture a vista in colore rosso, al pari del volante. Sarà disponibile a metà di questo mese di giugno.

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Abarth Punto 2012 SS 180cv

( Maggio 2012 )


Abarth ha oramai una gamma particolare affiancata a quella originale ( che di per sé risulta giù unica nel panorama mondiale ). Stiamo parlando delle versioni speciali, e questa nuova Punto SS da 180cv dello scorpione, speciale lo è già al primo sguardo. La tinta di carrozzeria in nero opaco per le superfici orizzontali scalfite centralmente dalla doppia banda in “Grigio Campovolo” la identificano immediatamente, facendo capire agli astanti le sue minacciose capacità motoristiche. Infatti, grazie al pacchetto Supersport, la potenza raggiunge la ragguardevole cavalleria di 180 scatenati puledri capaci di spingerla ad una velocità di punta superiore ai 216Km/h con uno scatto sullo 0-100Km/h in soli 7,5 secondi. Non male per un 1.4 di cilindrata, che garantisce, tramite una condotta di guida normale, consumi bassissimi visto i 5 litri necessari per coprire 100 Km in un ciclo di strada extraurbano ( valori di omologazione ). Tutto sempre in massima affidabilità, dato che tali performance sono derivate da una curata messa a punto degli organi motore, nonché telaistici, visto che sospensioni e impianto frenante sono stati adeguati.

Dunque una serie speciale che rientra nella gamma originale, ancor più elettrizzante per via dei nuovi cerchi in lega diamantata da 17 pollici, con innovativo design a “5 chele”. Sprigionano adrenalina pura le bellissime pinze dei freni in colore rosso. Ponendosi al vertice della famiglia Punto, non può che essere ricca la dotazione di serie, come si evince dalla presenza di un efficace e comodo climatizzatore automatico, sistema Blue&Me con comandi al volante, volante in pelle, sedili ergonomici, pedaliera e batticalcagno in acciaio inox. Il prezzo, considerata la specialità della vettura e le sue caratteristiche tecniche è competitivo visti i 21.900 euro.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Bravo 2012

( Maggio 2012 )

 

1791

Non sembra vista la freschezza stilistica, ma la media compatta di casa Fiat, ha già spento le sue belle cinque candeline. Non sono poche in assoluto, ed ancor di più in questo settore di mercato che è il più combattuto nel Vecchio Continente. Dopo un leggerissimo face lifting a fine inverno 2010 ( quindi due anni fa ), la Fiat Bravo si riaggiorna come gamma, quindi come offerta, allestimenti, finiture, prezzi e motorizzazioni. In questo finale di maggio, è ordinabile la Fiat Bravo 2012, disponibile in una varietà tale di combinazioni, dove qualsiasi esigenza di un cliente è soddisfabile, dal più sportivo, al più pratico, dalla flotta aziendale al più attento al prezzo. La nuova famiglia Bravo risponde alle vostre richieste. I prezzi sono alettanti, visto che si parte dai 16.750 euro per la 1.4i 16v 90cv Pop a benzina, raggiungendo il top con 23.250 euro per la 1.6 Mjet 120cv Street a gasolio. Tre allestimenti per sei propulsori incrociabili con ben otto tinte differenti di carrozzeria.

Il livello d’ingresso all’ampia famiglia Bravo, il “Pop”, è abbinato ai parsimoniosi, brillanti e regolari 1.4i 16v 90cv e 1.6 Mjet 105cv. Per coloro che ritengono un allestimento d’ingresso sia per forza di cose scarno, si dovrà ricredere. La selleria è di un discreto e robusto tessuto Axel in tinta grigio antracite che ben si abbina alla nuova rifinitura cromata della calandra che ha al suo interno una grintosa griglia in nero lucido. Raffinate le maniglie delle portiere, alla pari degli specchietti retrovisori, in tinta carrozzeria, così come sono previsti in primo equipaggiamento i cerchi da 16 pollici. Climatizzatore manuale, Hill Holder, ESP, quattro air bag, sedile posteriore sdoppiato, predisposizione audio con sistema a 6 casse, trip computer.

 

i164

Se questa è la dotazione  base, basta salire verso l’allestimento intermedio “Easy”, disponibile con tutti i motori, per avere il massimo rapporto qualità/prezzo. Infatti con un leggero aumento del listino, si ha un controvalore impareggiabile sotto ogni punto di vista. Basta guardare la dotazione che rispetto alla “Pop”, si arricchisce dell’autoradio con lettore Cd/mp3 gestibile tramite i comandi posti sul volante, alza cristalli elettrici sulle portiere posteriori, fendinebbia con sistema di illuminazione nelle curve, corona del volante in pelle come il pomello del cambio, window-bag, comodo appoggia braccio posto tra i sedili anteriori con cassettino interno refrigerato, sedile passeggero anteriore regolabile in altezza, rivestimento della plancia con effetto “carbon look” in coloro grigio. Esternamente questo livello si distinguono per la griglia della calandra, la cornice dei fendinebbia, il montante centrale e gli specchietti retrovisori in tinta nera lucida, che si sposano perfettamente alle maniglie delle portiere e la cornice della calandra cromate. La versione top, ordinabile nel prossimo mese, è quella dominata “Street”, abbinabile alle motorizzazioni più brillanti come il 1.4 T-Jet 120cv a benzina ed il pari potenza diesel 1.6 MJet. Moderne, ricche, quasi sportive ma discrete, eleganti ma dai costi di gestione comunque contenuti, le “Street” si riconoscono esternamente per le grintosissime pinze rosse dei freni che si mostrano alla vista grazie ai nuovi cerchi in lega da 17 pollici in nero lucido con trattamento diamantato. Internamente spiccano immediatamente i raffinati e sportivi, nonché comodi, sedili in pelle nera, con l’effetto “carbon look” della plancia che passa dal grigio ad un sontuoso nero. Il sistema audio, ancor più sofisticato, viene espresso attraverso ben 8 diffusori ed un subwoofer. Immancabile, il sistema Blue&Me con Bluetooth, con riconoscimento vocale delle chiamate. Il climatizzatore diviene a completa gestione automatica, con funzione bi-zona. Compare un comodo bracciolo per i sedili posteriori, così come la regolazione lombare del sedile del conducente. Un allestimento top nel vero senso della parola. Da tener presente che per l’allestimento intermedio “Easy” ci sono due pacchetti di equipaggiamento destinati a personalizzare ulteriormente la vettura, uno in ottica elegante, mentre l’altro in modo sportivo. Il primo chiamato Pack Lounge” è caratterizzato da classici cerchi in lega da 17 pollici, filo ed il filo cintura cromato, il climatizzatore automatico bi-zona, il cruise control, gli specchietti esterni ripiegabili elettricamente e i sensori di parcheggio. Il secondo, il “Pack Sport” aggiunge i cerchi da 18 pollici, minigonne laterali con spoilerino posteriore, terminale di scarico cromato, sedili dalla foggia sportiva ed ergonomici, pedaliera sportiva, sovratapeti, bracciolo posteriore e regolazione lombare del sedile conducente. I propulsori della Bravo 2012, oltre a quelli visti per gli allestimenti d’ingresso “Pop” e alto di gamma “Street”, sono il 1.4 MultiAir Turbo 16v 140cv ed il 1.4 16v EasyPower da 90cv.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alfa Romeo Mito UpLoad

( Maggio 2012 )

 

In questo prossimo fine settimana, del 12 e 13 di maggio, un nuovo allestimento giovane e tecnologico sarà in vetrina al Porte Aperte di casa Alfa Romeo. La piccola compatta coupé Mito, allarga la famiglia con l’allestimento “UpLoad”. Come lascia intendere il suo nome, la multimedialità è alla base della caratterizzazione della dotazione di serie, dove troviamo il Blue&Me TomTom Live2 arricchito di navigatore satellitare, display mulitouuch, servizi dedicati ( come il Parking Assist che conduce al parcheggio più comodo nelle vicinanze della destinazione precedentemente impostata, così come il Low Fuel Assist che ti porta al distributore più vicino quando la spia della riserva si accende ). Ovviamente immancabile il telefono e comandi sia sul volante che vocali. Interessante l’integrazione totale con il software della vettura. Infatti, il visore, agisce anche da trip computer, permettendo al conducente di tenere sotto controllo i consumi e il proprio stile di guida. Oltre tutto risulta assai semplice e immediata la gestione della rubrica telefonica come quella della musica sul proprio lettore mp3 come lo smartphone. Questo speciale allestimento è abbinabile a diversi propulsori. Si parte dai 1.4 a benzina aspirati studiati appositamente per i neopatentati con i loro 70 e 78 cavalli così come il diesel 1.3 Jtdm da 85 cavalli. Per i più spintosi, non mancano certo le scelte, visto che troviamo il 1.4 MultiAir 105cv, il 1.4 Turbo GPL 120cv, per finire con il gioiellino diesel 1.3 Jtdm 95cv campione in economia e grinta. I prezzi partono dai 15.830 euro della 1.4i 70cv per spingersi sino ai 20.600 euro della Turbo a doppia alimentazione. La UpLoad si riconosce immediatamente per via dei nuovi cerchi in lega da 16 pollici argentati, così come gli specchietti retrovisori e le cornici dei fanali anteriori e posteriori trattati con l’effetto Cromo Satinato. Completissima la dotazione oltre all’aspetto multimediale, vista la presenza del climatizzatore, i 6 altoparlanti, il differenziale elettronico Q2, l’Esp, ben 7 airbag. Comfort e sicurezza ai vertici.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Panda 2012 EasyPower

( Maggio 2012 )

 

Era tanto attesa questa versione a doppia alimentazione. Dopo aver ottenuto tanti proseliti nella Panda 2003, ecco la Panda 2012 EasyPower, che fa bene all’ambiente e all’economia della famiglia. La Panda sin da quella di inizi anni ’80 del secolo scorso, fece della praticità e dell’economia di esercizio le sue armi migliori. A 30 anni di distanza, oltre al grande comfort e sicurezza che riesce a reagalre, il suo DNA non muta e questa versione con l’alimentazione sia a benzina che a gpl, è perfetta per una gestione oculata delle spese. Cade a proposito in un periodo di recessione, di grandi sacrifici economici da parte di tutti e guarda caso il costo ai distributori è una delle voci che nel giro di un anno ha incrementato maggiormente la sua incidenza sul portafoglio famigliare. Ecco dunque la risposta di Panda con la famiglia al completo di EasyPower, con la versione di attacco in allestimento Pop al prezzo di 12.200 euro, la versione intermedia già completa Easy al prezzo di 12.950 euro, per finire con l’accessoriata Lunge a 14.200 euro. A dispetto della concorrenza che negli ultimi due anni ha trascurato questo tipo di soluzione per via dei sempre più ristretti parametri ambientali, il Gruppo Fiat, ha investito molto, migliorando ancor di più le soluzioni elettronico di calibrazione e gestione del funzionamento del propulsore sia con la benzina che con il gpl. Quindi sistema di aspirazione, iniettori, cablaggi elettrici sono specifici per la EasyPower. Tutto ciò si traduce in prestazioni brillanti con una velocità massima di 164 Km/h ed uno spunto nell’intramontabile 0-100Km/h in 14,8 secondi. Il tutto con un consumo di appena 6,6 litri per 100Km in uso a gpl ed un bassissimo livello di CO2 con appena 107 g/Km. Come sempre la garanzia dell’impianto è a totale copertura di casa Fiat così come intelligente è la soluzione di servisrsi del serbatoio toroidale, ubicato nel vano della ruota di scorta sostituita da un kit di gonfiaggio. Tra i due serbatoi, benzina e gpl si ha un’autonomia media di circa 1345Km. Non male vero?

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lancia Ypsilon: Nuova Collezione

( Maggio 2012 )

 

Nel ricco catalogo di gioielli Lancia, si rinnova la Collezione Ypsilon ed a tale avvenimento, i diversi Saloni della casa di Chivasso, rimarranno aperti al pubblico il fine settimana del 19 e 20 maggio. Nessuna rivoluzione tecnica ma arricchimenti estetici come emerge al primo sguardo nell’allestimento “Gold” aprendo la portiera. Il salotto interno è impreziosito da rifiniture in classica tinta beige sui montanti, sull’imperiale, sulle guarnizioni del tettuccio elettrico apribile, sulle manigliette di appoggio, così come sulle alette parasole. Perfettamente coordinati a questa scelta stilistica il “Castiglio” per la sezione centrale delle sedute e schienale dei sedili delimitata da un sontuoso tessuto nero “Star” per il zona di contenimento. Da quasi 30 anni, il Mondo “Y”, fa della plancia un suo elemento distintivo, dalla sempreverde Autobianchi Y10, all’attuale Ypsilon 5 porte dinanzi agli occhi dell’equipaggio la plancia non è solo una zona di comando, ma un piacevole arredo interno. Ecco dunque nella “Nuova Collezione 2012”, in allestimento Gold, apparire una raffinata plancia in pelle Vintage al pari dei pannelli interni delle portiere. Anche i più piccoli dettagli sono stati studiati per enfatizzare quell’atmosfera di unicità che contraddistingue da sempre le Lancia. A questo contribuiscono anche dettagli in tinta “eco-chrome” nella mostrina del volante, le bocchette di climatizzazione e la bella gemma del cambio. Esternamente immancabile il terminale di scarico cromato. Per il più ricco allestimento “Platinum”, il tessuto e il “Castiglio” cedono il passo ad una ancor più principesca pelle beige, che ritroviamo anche sulla leva del freno a mano.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lancia Voyager Platinum e Flavia: via agli ordini

( Aprile 2012 )

 

Da questi giorni di metà aprile, i lancisti, ma ovviamente non solo loro, avranno ancor più scelta nel concretizzare i propri sogni. Anche se non ancor fisicamente disponibili nei saloni, sono ordinabili due nuove gemme di lusso. Se la prima è un ampliamento di gamma, l’altra è una novità assoluta, vista sino ad ora solo presso i vari palcoscenici internazionali.

 

i532

Sino ad ora disponibile nell’unico e completo allestimento “Gold” motorizzata dal 2.8 litri sovralimentato diesel, oggi sarà ordinabile anche con il lussuosissimo “Platinum”, non solo alimentato a gasolio, ma pure con il potente e prestigioso 3.6 V6 Pentastar da ben 283 cv. In questa soluzione a benzina, un robusto e fluido cambio automatico a 6 rapporti gestisce la gradevole coppia di 344 Nm.  Entrambe le motorizzazioni sono in vendita al prezzo di euro 44.600. Rispetto alla già più che completa “Gold” qui sono presnti in primo equipaggiamento i cerchi in lega diamantati da 17 pollici, le barre porta tutto cromate. Di gran classe l’arredamento interno con ampio uso di pelle ben miscelato all’Alcantara. Ancor più raffinato il sistema audio con nove altoparlanti abbinati ad un subwoofer per una resa acustica da teatro. Per concludere con tutti i sedili con funzione riscaldamento e regolazione elettrica. Immutate, ovviamente le grandi doti di comfort e praticità di carico della imponente monovolume.

 

 

1787

Ancor più elettrizzante la scoperta di Lancia. Ad un prezzo competitivo ben al di sotto dei 40.000 euro, una prestigiosa, affascinante e confortevole cabriolet per 4 persone. Una dotazione da ammiraglia per un unico allestimento all inclusive, dove troviamo dalla preziosa selleria in pelle pregiata al controllo elettronico della stabilità (ESC) e della trazione, dall'ABS di ultima generazione ai numerosi airbag (anteriori multi-stage, laterali e window-bag), dagli attacchi ISOFIX per il trasporto dei bambini in totale sicurezza all'innovativo sistema multimediale Uconnect completo di navigatore satellitare, Bluetooth  e dal sofisticato impianto Hi-Fi "Boston Acoustics Sound System", che includono 6 speakers e un hard disk da 40GB, sensore crepuscolare, comandi radio al volante, climatizzatore automatico, sistema di rilevamento pressione pneumatici (TPMS), soft top azionabile da telecomando, Keyless Entry, sedili riscaldati e regolabili elettricamente, specchietti elettrici azionabili elettricamente e riscaldati, specchietto retrovisore interno elettro cromatico, appoggiatesta anti-colpo di frusta.

Non parliamo solo dotazione assolutamente completa, ma anche di linea affascinante e soluzioni tecniche e tecnologiche d’avanguardia, come la capotte in tela multistrato di ultimissima generazione, oppure dell’elegante e pratico sistema di ripiegamento ed alloggiamento della capotte stessa. Per non parlare del vellutato propulsore a benzina da 2.4 litri da 175 cv, che attraverso il suo cambio automatico a 6 rapporti sa donare una impareggiabile surplace di marcia senza nulla togliere ad un pizzico di verve.

Tutto questo ordinabile al prezzo di euro 37.900 per un marchio tra i più prestigiosi e leggendari al Mondo, dove la concorrenza più qualificata per lignaggio, qualità e tecnica parte da prezzi dai 7.000 ai 10.000 euro in più.  

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Viaggio

( Aprile 2012 )

 

1796

In questo nuovo millennio, il mercato globale cinese è cresciuto in modo esponenziale e tale fenomeno è sotto gli occhi di tutti quotidianamente. La Fiat già da anni era presente sul territorio attraverso collaborazioni locali e non solo, visto che la Ferrari farà uscire una speciale Edizione Limitata della sua grintosa “458” dedicata al ventesimo anno di presenza in quel di Pechino.

Grazie alla integrazione con Chrysler, nascerà il primo modello in Cina, per il mercato locale. A dispetto di quanto avviene sul Vecchio Continente, in terra cinese la tipologia di auto più richiesta è la tre volumi classica di segmento B-C. Sino ad inizio degli anni ’90, qualche Opel Corsa, Opel Astra, Ford Orion si vedevano, ma in seguito la richiesta era pari a zero. Tant’é che anche oggi 9 Dacia Logan su 10 sono in versione familiare e non berlina, nonostante il prezzo alettante di questa low cost.

La nuova “Viaggio”, denominata in cinese “Fei Xiang”, verrà presentata al Salone di Pechino che aprirà i battenti il 23 aprile. Classica berlina con quattro porte dalla linea moderna, si presenta all’avanguardia non solo dal punto di vista estetico, ma anche sotto l’aspetto tecnico. Nasce sulla piattaforma, assieme alla cugina Dodge Dart, della riuscitissima compatta media Alfa Romeo Giulietta. Caratterizzata da dimensioni importanti, più che un segmento “C”, pare un segmento “E” con i suoi 4679 mm di lunghezza e i 1850 mm di larghezza. Il suo passo di oltre 270 cm è sinonimo di abitabilità da ammiraglia. Sul mercato locale sarà unica nel suo genere ad essere spinta da propulsori sovralimentati compatti ma potenti, come i 1.4 Tjet da 120 e 150 cv gestiti da un cambio manuale a 5 rapporti o dal sofisticato automatico doppia frizione. Design e tecnologia europea per la Cina, ma a nostro avviso pronta e adatta per competere con carte vincenti sullo stesso difficile mercato europeo. Con un plus non trascurabile, un prezzo notevolmente ridotto dovuto alla fabbricazione nel nuovo stabilimento Gac-Fiat a Changsha in terra cinese. La commercializzazione dovrebbe avere inizio tra la fine dell’estate e l’inizio di autunno di quest’anno.

Oltre tutto la bella Viaggio potrebbe dare il via con mirati e leggeri investimenti all’erede della Bravo in una vasta gamma di carrozzeria, dalla 4 porte, alla 5 porte e soprattutto alla Station Wagon che tanto manca in casa torinese.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat punto 2012 Twin Air

( Aprile 2012 )

 

i527

In questo fine settimana post “pasquale” la Fiat presenterà attraverso il Porte Aperte del 14 e 15 aprile la nuova versione della Punto 2012 motorizzata con il pluri premiato Twin Air. Come già è avvenuto per l’affascinante city “500”, la Twin Air identifica non solo il propulsore di 900 cc., ma anche l’allestimento specifico. Disponibile nella doppia soluzione di carrozzeria, la più sportiva 3 porte ha un prezzo di euro 15.150, mentre la più famigliare 5 porte costerà euro 800 in più. Grazie alla promozione in vigore sino al termine di aprile, la Punto Twin Air 3 porte partirà da appena euro 11.300. Dal punto di vista tecnico a farla da padrona è il 0.9 sovralimentato capace di 85cv a 5500 giri al minuto e soprattutto di una corposa coppia di 145 Nm ad appena 2000 giri/min. Un motore che potete gestire a seconda del vostro stato umorale. Attraverso un pulsante presente in plancia, potrete scegliere la modalità “Normal”, oppure “Eco”. Nella prima soluzione il motore darà il meglio di sé in termini di vivacità e tempi di risposta, regalando soddisfazioni non comuni su una vettura di questa cubatura. Diversamente in “Eco”, avviene un taglio della coppia che permette un uso più razionale della potenza e conseguentemente consumi più bassi. Ovviamente anche l’aspetto estetico è specifico, con un colore dedicato come il Verde Energico, cerchi in lega bruniti con trattamento superficiale diamantato, montanti in nero lucido al pari delle calotte degli specchietti elettrici. Allo stesso tempo anche in abitacolo l’allestimento Twin Air si differenzia dagli altri, attraverso i tessuti “Sportex”, a loghi specifici e al rivestimento della plancia con texture tridimensionale Diamond.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lancia Delta Business

( Marzo 2012 )


La Delta è una vettura molto apprezzata da tutti coloro che per diletto o dovere trascorrono molte ore al giorno alla guida. Ad essi, specie per quei ruoli di rappresentanza nel mondo del lavoro, la Lancia regala la sua media compatta di lusso nello speciale allestimento Business. Perfetta sotto tutti i punti di vista. Dal punto di vista tecnico la scelta è ricaduta sul connubio migliore tra economicità, prestazioni e rispetto ambientale, grazie al brillante e collaudato 1.6 Mjet 120cv, ovviamente Euro5. Capace di raggiungere i 100Km/h partendo da ferma in appena 10,7 secondi ed una punta di 194 Km/h come velocità massima, è in grado allo stesso tempo di coprire mediamente ben più dei 20Km con un litro di gasolio. Due prezzi per due soluzioni di cambi. Con il manuale a 6 rapporti il listino prezzi recita euro 26.400, mentre con il robotizzato Seletronic, arriviamo a 27.800 euro.

A fare la differenza in questo allestimento “Business” è la ricca dotazione di serie, sia sotto il punto di vista della sicurezza che del comfort, proprio per venire incontro alle esigenze dei macinatori di chilometri. Per la qualità di vita a bordo troviamo in primo equipaggiamento, tra le voci più importanti, un efficace climatizzatore bizona, il cruise control, naviagatore satellitare Instant Nav Premium, volante in pelle, presa di corrente da 12v posta nel baule, poggia braccia anteriore, cristalli privacy, cerchi in lega da 16 pollici. Sul versante sicurezza, immancabile la presenza di una nutrita batteria di airbag, ben 6, fendinebbia, ESP, ASR e Hill Holder, comandi al volante e sistema Blue&Me con tecnologia Bluetooth.

Lancia Delta Business, fare del lavoro un momento di piacere.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Panda 2012, personalizzala

( Marzo 2012 )


La Panda storicamente è sinonimo di robustezza, semplicità, affidabilità, economicità e praticità. Questa nuova Panda 2012, ne ricalca appieno il DNA, ma vuole aggiungerci un pizzico di personalizzazione in più. A tal proposito, al Salone di Ginevra, è stato presentato un pacchetto di 70 gadget specifici per i “pandisti”, suddivisi in tre categorie: personalizzazione / utilità / comfort.


Estensione personalizzazione:

Troviamo tra i più noti: tre tipologie di sticker esterni / cerchi in lega diamantati da 15 pollici / barre longitudinali poste sul tetto / calotte degli specchietti esterni, al pari dei copri mozzo dei cerchi in lega, disponibili in quattro varianti di tinte ( argento, beige, rosso e viola ) / tappini valvole pneumatici in acciaio marchiati Fiat / teppetini poggia piede in moquette, velluto o gomma disponibili in tre differenti grafiche / calotta della chiave di accensione personalizzabile e facilmente intercambiabile a seconda dell’umore.


Estensione utilità:

Troviamo tra i più noti: sistema Blue&Me TomTom seconda generazione con funzione live / diverse tipologie di seggiolini per bambini / diversi dispositivi antifurto / bulloni antifurto / reti di contenimento per bagagli / griglie di separazione abitacolo e bagagliaio per trasporto animali / sensori di parcheggio / appendi giacca in acciaio sito sul poggiatesta anteriore / tasca porta oggetti situata sul retro dello schienale del sedile guida.


Estensione comfort:

Troviamo tra i più noti: bauletti porta oggetti siti sul tetto da capacità interna che parte dai 360 litri sino a giungere ai 490 litri / barre specifiche per trasporto bici o strumenti da neve o da acqua.

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Strada “by Lumberjack”

( Marzo 2012 )

 

1780

 

Tra il 4 ed il 7 di marzo vi è la più importante manifestazione internazionale nel settore calzaturiero, ovvero il Salone “Micam Shoevent”. In tale occasione, la Fiat fa debuttare una versione speciale ed unica della sua bella e rude Strada, pick-up brillante e tutto fare adatto anche ad uso famigliare. Partendo dall’allestimento Adventure nasce la “by Lumberjack”. Come emerge dal nome del famoso, se non leggendario, marchio di calzature ed abbigliamento per la vita difficile, la Strada ha sposato appieno la filosofia di tale griffa. Entrambi fanno proprie abilità quali affidabilità, forza, resistenza nelle situazioni più estreme.

Disponibile in due versioni di carrozzeria, quella con cabina lunga a soli due posti al prezzo di euro 20.207 e, quella che interessa a noi, a cabina doppia a quattro posti al prezzo di euro 21.985. Le caratteristiche tecniche e prestazionali sono le medesime della Strada Adventure,  ( della quale abbiamo già parlato in “Notizie:Presentazioni” ) con un motore piccolo, economico ma generosissimo, grazie ai suoi 95cv e 200 Nm di coppia. Un 1.3 litri invidiato in tutto il Mondo. In cosa si contraddistingue la “by Lumberjack” dalla base di partenza “Adventure”, dunque?

Esteticamente dalla sua tinta di carrozzeria specifica Rosso Lumberjack”, dalla targhetta riportante il marchio calzaturiero e dagli adesivi sulle fiancate “Natural Story”. Oltre a questi accorgimenti sfiziosi, ma esclusivamente estetici, vi è un equipaggiamento veramente full optional, mirato a rendere più confortevole e pratico un viaggio su di un mezzo da “vita dura” come lo è il pick-up Fiat. Rispetto all’Adventure ( versione già completissima di suo ) troviamo in più gli specchietti esterni regolabili elettricamente, barre longitudinali specifiche sul tetto, selleria interamente in pelle ed ergonomica.

 

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat 500 Pop Star

( Marzo 2012 )

 

Al pubblico, nel fine settimana del 10-11 marzo le concessionarie Fiat saranno aperte al pubblico per la presentazione della nuova Fiat 500 Pop Star 1.2i 69cv ad un prezzo particolarmente invitante, ovvero 10.950 euro. Oltre a questo speciale allestimento partirà una promozione irrinunciabile: la cabrio allo stesso prezzo della berlina 3 porte. Queste vantaggiose promozioni saranno disponibili sino al 27 di marzo. Questo speciale allestimento “Star” nasce per omaggiare una vera e propria stella della musica e del cinema americano come Jennifer Lopez, testimonial di uno spot pubblicitario.

 

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Punto 1.2i 69cv Racing

( Marzo 2012 )

 

1780

 

Appena presentata la nuova Punto 2012, la famiglia si allarga in ottica grintosa. Due linee appositamente studiate sono come abbiamo visto la “Racing” e la “Sport”. Da questo mese anche con la più piccola motorizzazione a benzina è disponibile il pacchetto “Racing”. Un motore gradevole, non esuberante ma brillante e parsimonioso. Soprattutto un prezzo di listino alettante: 13.750 euro la 3 porte, mentre la 5 porte 800 euro in più. Grazie al contributo della casa madre e ai concessionari, sino al 27 di marzo, la 3 porte 1.2i 69cv Racing sarà disponibile al pubblico ad un prezzo ancor più strabiliante, appena 10.000 euro.

Risparmio che assume un valore ben più elevato se si considera l’alto livello dell’equipaggiamento di serie. Per la sicurezza sono compresi nel prezzo 4 air bag, ABS con ESP, per il comfort climatizzatore manuale, sistema audio con lettore mp3, telecomando portiere. Per la caratterizzazione estetica troviamo i cerchi in lega da 15 pollici bruniti, spoilerino posteriore abbinato alle minigonne laterali in tinta con la carrozzeria, volante e pomello cambio in pelle, per concludere con i vetri oscurati e l’assetto leggermente ribassato e specifico per una guida più precisa. Questo equipaggiamento è relativo appunto all’allestimento “Racing” disponibile anche in altre motorizzazioni come mostrato nella pagina “Oggi-Fiat-Punto”.

Nell’allestimento “Sport” si accentuano, rispetto al pacchetto “Racing”, contenuti tanto grintosi, quanto di eleganza, come dimostrano i cerchi in lega, sempre bruniti ma da 17 pollici, tetto apribile elettrico skydome, sistema audio potenziato, climatizzatore bizona a controllo automatico, fendinebbia con luce di svolta, sedili dalla foggia ergonomica sportiva, sedile posteriore sdoppiato, bracciolo tra i sedili anteriori, retrovisori con funzione sbrinamento, oltre al terminale di scarico cromato.

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Bravo 1.4i 16v EasyPower Mylife

( Febbraio 2012 )

 

Al prezzo ufficiale di 20.680 euro, la Fiat dal 23 di febbraio rende disponibile un allestimento molto apprezzato dal pubblico italiano, ovvero il completissimo “Mylife”, con l’ecologica EasyPower a doppia alimentazione benzina e gpl da 90cv del suo 1.4 plurivalvole aspirato. Come avviene per le altre vetture a doppia alimentazione del gruppo Fiat, il sistema a gas liquido è concepito a monte del progetto quindi garanzia di massima affidabilità nel tempo. Ovviamente coloro che optano per queste ecologiche motorizzazioni, la resa economica è un elemento cardine nella loro scelta e questa speciale Bravo, li accontenterà sotto ogni punto di vista. In primis, il costo alla pompa è ridotto notevolmente visto che mediamente con il solo pieno di gpl sono quasi 700 i Km percorribili, spendendo appena 43 euro, con un risparmio di oltre 30 euro ogni pieno rispetto alla normale versione a benzina. Oltre tutto, l’autonomia è notevolmente estesa dato che la somma dei due serbatoi ( benzina e gas ) può arrivare sino a 1400 Km. Esteticamente questa Bravo segue gli tratti distintivi che contraddistinguono gli allestimenti Mylife, come le rifiniture in nero lucido sulla calandra ed il montante centrale, oppure la calandra stessa cromata al pari delle maniglie portiere. Gli stessi cerchi da 16 pollici in nero lucido sono specifici. Al gusto elegante e raffinato dell’esterno, come sempre nella famiglia Mylife, grande cura è posta nella dotazione di serie, che comprende tra le altre cose il climatizzatore manuale, ESP con Hill Holder, fendinebbia con luce aiuto sterzata, 6 airbag, volante e pomello cambio in pelle, vetri elettrici anche posteriormente. Ancor più valore assume la vettura se si considera che in primo equipaggiamento troviamo un modernissimo navigatore a mappe Instant Nav, oltre al sistema Blue&Me. Entrambi i sistemi sono gestibili senza distogliere lo sguardo dalla strada per la massima sicurezza di guida, data la presenza di comandi al volante oppure vocali. Le prestazioni sono quelle comuni a questa motorizzazione, ovvero più che discrete con una velocità massima che sfiora i 180 Km/h ed uno scatto con partenza da fermi in appena 12 secondi e mezzo. Non sfociano quindi nella sportività più estrema, ma dimostrano una disinvoltura briosa della vettura.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alfa Mito: allarga la famiglia

( Febbraio 2012 )

 

1780Prezzo, ecologia e prestazioni. In sintesi sono queste le novità salienti delle nuove versioni della bellissima Mito, la piccola sportiva più affascinante, a nostro avviso, del continente.

Partiamo dalla versione d’ingresso. L’attuale 1.4 a benzina da 70cv, oggi disponibile nel solo allestimento Super, da questo mese di febbraio, sarà disponibile anche con il più semplice, ma non povero, “Progression”, che porta ad un prezzo di listino al di sotto della soglia dei 15.000 euro. Più precisamente, 14.730 euro. Oltre tutto, per il mese in corso una speciale promozione grazie alla casa madre e ai concessionari, porta questa versione allo strabiliante prezzo di soli 11.950 euro. Se si considera il livello di equipaggiamento a dir poco completo; vedi climatizzatore, ESP, 7 airbag e Alfa Sound System, è una Mito da non farsi sfuggire.

 

La vera chicca è il ritorno della versione a gas sovralimentata. Infatti non è una prima assoluta, questa, dato che compariva nella gamma già alla fine del 2009 ed è rimasta presente sino all’inizio della primavera dello scorso anno. Questa nuova edizione ne ripropone le innumerevoli doti, dalle prestazioni superlative per una piccola non cattivissima, i bassi consumi, i bassi costi di gestione e gli altissimi livelli ambientali. A tal proposito il motore è stato ulteriormente affinato. Disponibile in tre allestimenti, si parte dai 19.450 euro della versione di accesso “Progression”, per passare alla “Super” proposta a 20.260 euro per giungere sino ai 20.970 euro della più ricca “Distinctive”. Anche su questa ecologica Mito, la casa madre, in collaborazione con le concessionarie, hanno attivato una speciale offerta dove le GPL sono offerte allo stesso prezzo dei corrispettivi allestimenti delle 1.4 Multiair 105cv, che tradotto in soldoni, vogliono dire un risparmio netto intorno ai 2.400 euro.

 

Le sorprese non terminano qui per il mondo Mito. Dopo il benzina, ed il benzina-gpl, non si poteva trascurare i dieselisti, una categoria di automobilisti sempre più attenta alle prestazioni, all’ecologia ed al risparmio. A loro si rivolge la motorizzazione 1.3 Jtdm da 85cv Euro 5. Ultima, in termini di tempo, evoluzione di quel piccolo gioiello di 1.3 multijet che ha ribadito la supremazia tecnologica e d’inventiva dell’Italia automobilistica. Senza trascurare le prestazioni, che per una vettura di Arese, sono come l’aria che si respira, ( vedi i 174 Km/h di velocità massima e i 12,9 secondi per raggiungere i 100Km/h con partenza da fermi ) questa versione è stata studiata sotto ogni suo aspetto per l’efficienza dinamica. L’utilizzo di un particolare olio a bassa viscosità al cambio, speciali pneumatici a basso coefficiente di attrito, l’adozione di un alternatore a risparmio energetico, rapportatura del cambio specifica ed un’aerodinamica affinata, hanno permesso un consumo medio nel ciclo combinato di ben 28 Km con un litro di gasolio, che tradotto in termini ecologici, vuol dire un ulteriore abbattimento delle emissioni. Non a caso la Fiat è leader tra i costruttori europei per quanto concerne la produzione e la vendita di vetture a basso inquinamento. Da sottolineare come questa Mito 1.3 Jtdm 85cv sia adatta anche ai neopatentati, dato che rientra nei limiti predisposti dalla Legge 29 luglio 2010 n° 120. Disponibile nella versione d’ingresso “Progression” al prezzo di 17.450 euro la si può anche scegliere “Super” con 810 euro in più. Da non trascurare un altro aspetto di questa Mito in termini di economia. Oltre al bassissimo consumo, al pari degli altri modelli a gasolio del biscione, il primo tagliando giunge a ben 35.000 Km.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alfa Giulietta 1.4 TB 105cv

( Febbraio 2012 )

 

1780

La famiglia Giulietta si amplia e strizza l’occhio ai più giovani con questa versione leggermente meno potente del collaudato e brillante 1.4 a benzina sovralimentato. Ecco dunque perdere 15cv dai 120cv iniziali, mantenendo al contempo lo stesso ottimo valore di coppia di ben 206Nm a soli 1750 giri al minuto. Questo vuol dire che nella guida di tutti i giorni, dove è la coppia più che la potenza a contare, non si perde una briciola delle performance della versione da 120cv. Graie anche al sistema Start&Stop montato di serie, mantiene consumi molto buoni. Dunque non si perde nulla n termini di piacere d guida ma si guadagna, e non poco, sul prezzo d’acquisto, visto che rispetto alla versione 120cv, si risparmiano 1200 euro nei rispettivi allestimenti. In periodi di economia come quello che stiamo attraversando, non sono male.

Due gli allestimenti previsti: Base a 18.870 euro e Progression a 19.820 euro.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat 500 L

( Febbraio 2012 ) / ( Luglio 2012 ) / ( Novembre 2012 )

 

1777 

Cinque stelle in sicurezza ( Novembre 2012 )

 

Forse non tutti sanno che l’autorevole  “Euro NCAP” da quest’anno ha alzato, e non di poco, la soglia di severità sul fronte della sicurezza. Dunque per ottenere un voto di alto livello ( il massimo sono le cinque stelle ) bisogna superare prove di protezione notevoli sia riguardo gli adulti, che i bambini che i pedoni. Fiat, con il suo ultimo modello ha voluto testimoniare ulteriormente la sua attenzione al riguardo. Ecco infatti che la nuovissima multispazio 500L attraverso la media dei quattro risultati in gioco che sono stati rispettivamente (94 su 100 per la protezione degli adulti – 78 su 100 per la protezione dei bambini – 65 su 100 per la protezione dei pedoni – 71 su 100 per l’equipaggiamento orientato alla sicurezza di marcia ), ha ottenuto un notevole voto complessivo pari a 83/100 che le ha permesso di raggiungere il prestigioso riconoscimento delle cinque stelle.

Non poteva essere diversamente, visto che la 500L dovrà combattere in mercati difficilissimi come quello degli Stati Uniti, che storicamente sono i più attenti riguardo la sicurezza di guida. Un voto altissimo che trova le sue fondamenta nelle 200 prove sui singoli organi, nelle 100 simulazioni di impatti e gli oltre 100 crash test orientati a riprodurre le diverse possibilità di impatti, come quello frontale, laterale, di ribaltamento, tamponamento ... considerando diverse tipologie di variabili come la velocità, il tipo di ostacolo e di persona.

Da tutto ciò prende origine una cellula protettiva ai massimi vertici mondiali coadiuvata dalla presenza in primo equipaggiamento a prescindere dall’allestimento di quattro airbag, cinture di sicurezza a tre punti con doppi pretensionatori e limitatori di carico, dallo sterzo collassabile, dai proiettori anteriori forniti con luci diurne ed i fendinebbia dotati della funzione curvatura . Senza dimenticare dispositivi elettronici quali ABS con BAS, ESC dotato di di ASR, Hill-Holder, MSR, DST, ERM.

 


 

( Luglio 2012 )


E’ stata presentata alla stampa la moderna monovolume compatta “500L”. Si amplia, ufficialmente, la famiglia 500 in casa Fiat. Dopo la berlinetta 3 porte e la cabrio, ecco una tutto spazio a 5 porte per la famiglia. Sarà nelle concessionarie ad inizio autunno e con i suoi 415cm di lunghezza e 178cm di larghezza promette non solo il giusto spazio interno, ma anche la facilità di guida nelle strette vie urbane. Per i primi 2000 esemplari il prezzo di accesso scenderà dai 18.000 euro sino ai 15.500 euro, con uno sconto considerevole di ben 2.500 euro. Per gli amanti della 500 che hanno ingrandito la propria famiglia,, potranno sostituire la 3porte con la “L” senza alcuna variazione del finanziamento già in corso. Ora sono certe le motorizzazioni, così come gli allestimenti. Al lancio saranno tre i propulsori previsti in gamma. Si partirà con il collaudato ed equilibrato 1.4i 16v 95cv a benzina capace di spingere la “L” sino ai 170Km/h con un ragguardevole spunto da fermo, come testimoniano gli appena 12,8 secondi per raggiungere i 100Km/h con partenza da fermi. Anche i consumi si presentano positivamente con un valore medio dichiarato di ben 16,1 Km con un litro. Si scende di cilindrata, ma si fa un salto tecnologico e prestazionale ragguardevole con il 900 di cilindrata sovralimentato con tecnologia Twinair. Debutta sulla “500L” in questa edizione da 105cv, capace di farle raggiungere una velocità massima pari a 180Km/h e farle guadagnare mezzo secondo sullo 0-100Km/h rispetto al più grande 1.4 litri. Ma questo modernissimo propulsore strabilia per i bassissimi consumi, come dimostrano gli irrisori 20,8 Km con un litro di media ( dato dichiarato ). Percorrenze da diesel, ed a proposito di alimentazione a gasolio, immancabile la presenza del classico, robusto e parsimonioso 1.3 Mjet in edizione in questo caso, da 85 cv. Ideale per avere, oltre che cavalleria, anche regolarità di risposta su tutto l’arco di utilizzo. Con una velocità di 165Km/h ed uno 0-100Km/h in 14,9 secondi, dimostra prestazioni di buon livello, senza ovviamente sfociare in nulla che sia sportivo, ma da Economi Run sono i consumi medi, con un dato dichiarato di appena 23,8Km con un litro.

 

i551

La gamma si allargherà nel corso del 2013 con l’introduzione del più generoso diesel 1.6 Mjet da 105cv, il cambio robotizzato per il 1.3 Mjet 85cv ed il Twinair alimentato a metano.

Ai tre propulsori di inizio commercializzazione saranno abbinati quattro allestimenti. Si parte dal più semplice ed economico “Pop”, per finire con il ricco e completo “Lounge”, passando attraverso gli intermedi “Pop Star” e “Easy”. Da tener presente che già nell’allestimento di ingresso alla gamma, la dotazione è più che completa, vista la presenza di serie di 6 airbag, vetri elettrici anteriori, servosterzo dualdrive, impianto audio con sei diffusori, fari con tecnologia di luci diurne a led e sedile posteriore sdoppiabile e scorrevole, perché la funzionalità e la praticità in questa 500 sono nel proprio DNA. Sul “Pop Star” troviamo il climatizzatore manuale, il sistema infotelematico “UConnect”, il cruise control e gli specchietti retrovisori esterni elettrici. Salendo al “Easy”, si aggiungono la radio Cd con lettore Mp3 a schermo sensibile da 5 pollici ed un raffinato volante in pelle così come il cambio.

 

i553

L’allestimento “Lounge” trasforma la “500L” in lussuosa ammiraglia senza nulla togliere in praticità. Qui troviamo, per finire in primo equipaggiamento i fendinebbia, il climatizzatore automatico bizona, collegamento bluetooth ed usb, sensori pioggia e crepuscolare e tetto panoramico. Diversi gli abbinamenti di tinta di carrozzeria, con ben 11 colorazioni che possono andare in contrasto con la tinta del tetto. I gadget per personalizzare ulteriormente la propria “500L” sono tantissimi e renderanno unica la propria vettura. Grandi capacità ci carico, non solo in termini di volumetria ( da un minimo di 343 litri ad un massimo di 1310 litri a sedili abbattuti ), ma anche di modularità, con ben 1500 combinazioni di regolazione del sistema “Cargo Magic Space”.

_______________________

( Febbraio 2012 )

Inaspettatamente il gruppo torinese presenta ufficialmente due foto che ritraggono esternamente di tre quarti anteriore l’una e tre quarti posteriore l’altra, l’attesa novità nel settore delle multispazio. Il suo nome sarà “500L” dove la lettera “L” è l’iniziale di “Large”. E grande lo è davvero. Nasce stilisticamente dalla confluenza tra la sempre verde e classica “500” e la nuovissima Panda 2012 che tra le altre cose abbiamo provato. Per vederla dal vero bisognerà attendere la prima settimana di marzo, quando aprirà il salone elvetico. Dunque il micromondo “500” della galassia gruppo Fiat, si estende verso tutti coloro che amano la bellissima vettura, ma che per ragioni funzionali non hanno potuto sceglierla.

1776

Questa semplice consonante aggiunta, la “L”, risponde alle loro esigenze, a coloro che amano distinguersi, essere alla moda, ma non vogliono o non riescono a rinunciare allo spazio interno per cinque occupanti o ad un bagagliaio ampio e versatile. Ancora una volta l’ingegno italiano crea un’opera d’arte non solo bella da osservare, ma da vivere nella quotidianità, anzi, più la si sfrutta, più si arricchisce di valori e di qualità. Con i suoi 414 cm di lunghezza si pone al vertice estremo del segmento B, ovvero quello delle cittadine, andando a sfiorare la parte bassa del segmento C, appartenente alle medie compatte. Ogni centimetro ha il preciso scopo di regalare ariosità interna, comfort e protezione, ma rimanendo in dimensioni tali da rendere agile e semplice anche i trasferimenti nelle caotiche strade metropolitane. Rappresenta la giusta via di mezzo tra un monovolume compatto come il Fiat Idea ed uno medio come il Fiat Doblò. In pratica è una Fiat Sedici leggermente più ampia con scopi di  alta vivibilità e versatilità, con i suoi 178cm di larghezza e 166cm di altezza. Dopo la presentazione al Salone Internazionale di Ginevra che aprirà il 6 di marzo, in estate verrà avviata la produzione nello stabilimento sito in Serbia della Fiat per raggiungere le concessionarie nell’ultimo quarto dell’anno. Ai vertici per stile e razionalità, lo sarà anche sotto l’ottica tecnologica, dato che con ogni probabilità saranno i TwinAir e Multiair a benzina oltre al 1.3 Mjet2 diesel a motorizzare questa “L” della “500”. L’aspettiamo con tanta allegria e vi terremo aggiornati per ogni nuova notizia.

____________

 

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Strada: la famiglia al lavoro

( Febbraio 2012 )

 

1775Inizia febbraio nel gelo, ma una novità trasversale giunge nelle concessionarie italiane. La Fiat Strada, sino ad oggi conosciuto per le sue doti d’infaticabile mezzo da lavoro, vuole dare molto di più, divenendo a tutti gli effetti, un polivalente tutto fare. Con l’edizione 2012 del nuovo Strada, si aggiunge la versione per famiglia, capace dunque di trasportare 4 persone. Se non lo si acquista come autocarro (dunque con le agevolazioni fiscali dirette alle imprese ) ma lo si acquista come persona fisica, diviene un comune pick up da usare anche per il lavoro, ma da godere in ogni istante per la gita fuori porta o i trasferimenti più avventurosi con i propri hobby, attrezzature e amici.

Costruito in Brasile e dunque concepito per le dure strade sud americane, dopo il Ducato, con i suoi quasi 128.000 clienti del 2011, rappresenta un successo mondiale tra i veicoli commerciali. La nuova Strada è disponibile con un unico propulsore, ovvero il generoso, robusto e parsimonioso 1.3 Mjet 16v da 95cv, omologato Euro 5, suddiviso in 6 versioni. Tali versioni a loro volta sono composte da 3 allestimenti ( Working, Trekking, Adventure ) e altrettanti 3 corpi vettura (Cabina Corta, Lunga e Doppia ).

i542

La versione ad uso, definiamolo civile, al quale noi ci rivolgiamo è la “Fiat Strada Adventure Doppia Cabina. Oltre ad un buonissimo comfort per quattro persone, è dotato di serie, di un differenziale elettronico sull’asse anteriore motrice chiamato “E- Locker”. Bloccando il differenziale, se una delle due ruote motrici inizia a slittare, tutta la coppia viene riversata sull’altra. E’ ciò che avviene già sul Fiat Qubo Trekking. Un sistema intelligente, che aiuta l’aderenza su superfici con scarsa aderenza, senza richiedere esborsi elevati in termini di peso e consumi come avviene su una trazione integrale classica.

Infatti oltre ad essere piacevolmente affascinante esteticamente, questo pick up Fiat, ha costi ridottissimi di acquisto e di gestione. Basti pensare che ha un consumo dichiarato combinato di quasi 19Km con un litro, ed addirittura supera abbondantemente i 21Km con un litro sui tragitti extra urbani. Senza nulla togliere alle capacità di trasporto visto i 630Kg di portata utile compreso il conducente.

i543

Abituati a pensare a pick up, grandi, ingombranti e voraci, qui siamo dinanzi, ad un bel veicolo da guardare vista la linea rustica ma fluida, economico e brillante visto anche gli appena 13,2 secondi per raggiungere i 100Km/h con partenza da fermi. A fronte di un prezzo sotto i 20.000 euro, ovvero 19.360 euro compreso di IVA, la Strada Adventure racchiude in sé il meglio di una vettura confortevole con una dotazione di serie invidiabile: paraurti semi in tinta carrozzeria con rinforzi specifici, doppi fari fendinebbia anteriori, barre longitudinali sul tetto, spoiler posteriore con terzo stop integrato, rivestimenti specifici per i sedili ergonomici con seduta antisubmarining, volante regolabile in altezza, ribaltina posteriore con portata di 3 quintali, anche asportabile e climatizzatore. Continuando sulla dotazione troviamo una strumentazione comprendente il trip computer, specchietti esterni regolabili manualmente, ABS, cerchi in lega con pneumatici maggiorati e tassellati per un aderenza a tutto sterrato della misura da 205/65 R15. Ovviamente non dimentichiamo un elemento fondamentale come il differenziale E-Locker. Per farti sentire ancora di più in un’atmosfera off road, sulla plancia capeggiano strumenti supplementari dedicati all’avventura come la bussola e l’inclinometro. Siete veramente incontentabili? Nessun problema, nella lista degli optional troviamo tra le voci più importanti, Selleria e volante rivestito in pelle, autoradio con CD o il tettuccio apribile.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Panda 2003 ... si fa Classic

( Gennaio 2012 )

 

La Panda, sia nella sua prima versione anni ’80, che in quella odierna del primo decennio del nuovo secolo, classica, lo è sempre stata, guardando la linea del tempo con un occhio di superiorità. Oggi, però Classica, lo è anche per nome.

Ribadendo l’operazione di successo, avvenuta con la Punto del 1999, che rendendola “Classic” le permisero un’onorevole carriera sino al febbraio del 2011.

Ora tocca alla Panda nata nel 2003. Già è stata presentata ai saloni internazionali e alla stampa la nuovissima city 5 porte dell’anno 2012, ma quella attuale ha ancora tantissimo da dire. Con il suo spirito sbarazzino, funzionale e la sua proverbiale robustezza, ne faranno un sicuro acquisto anche per i prossimi anni.

Razionalizzazione fa rima con “PREZZO”. Infatti riducendo le motorizzazioni, le possibilità cromatiche ( tenendo conto ovviamente delle più gradite dal pubblico ) e unificando l’allestimento, è stato possibile snellire costi di gestione e fabbricazione, riuscendo a proporre l’ottimo prodotto ad un prezzo ancor più strabiliante.

Quattro le possibilità di alimentazione: ( 1.2 benzina da 69cv / 1.2 EasyPower a benzina abbinato al gpl da 69cv / 1.4 Natural Power a benzina più metano da 77cv / 1.3 mjtd 16v diesel da 75cv ). Unico l’allestimento denominato “Classic”, completissimo e sicuro grazie ad una dotazione che comprende doppio airbag anteriore / ABS con EBD / servosterzo elettrico con funzione city / volante regolabile in altezza / vetri elettrici anteriori / chiusura centralizzata / predisposizione autoradio / paraurti in tinta carrozzeria con fasce paracolpi. Ovviamente a tali accessori è possibile integrare con pacchetti specifici come quello Clima che inserisce al suo interno i fendinebbia, le barre porta tutto sul tetto ed ovviamente il condizionatore ad un prezzo di appena 950 euro.

Il prezzo di euro 9.050 per la 1.2 benzina 69cv, già di per sé invitante diviene un vero punto forte grazie all’intervento della casa FIAT e della struttura di vendita portandolo al di sotto della soglia degli 8.000 euro, ovvero appena 7.900 euro. Una macchina nuovissima, ancora attuale, ben costruita, longeva e vendutissima in tutta Europa, al prezzo di una piccola usata.

 

Per gli amanti della neve, nessun timore. Panda Climbing con il 1.2 da 69cv ed il 1.3 mjtd da 75cv saranno inossidabili presenze sul listino di tutto il continente. Ancor più ricca la dotazione di serie rispetto alle Classic a trazione anteriore, infatti qui troviamo oltre all’ovvia trazione integrale permanente, anche gli airbag lateali, il sedile conducente regolabile in altezza, l’autoradio con lettore CD e MP3, specifici ripari sotto motore.

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

Archivio


group_02_prev__bg#ffffff Fiat 500 S, come Sportivetta

( Dicembre 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Lancia Ypsilon a metano! che Ecochic!

( Dicembre 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat 500L "Trekking" quando da noi?

( Novembre 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat 500L "Panoramic Edition"

( Novembre 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Nuova Maserati Quattroporte 2013

( Novembre 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat "PORTE APERTE": 500L al grande pubblico

( Settembre 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Salone di Parigi 2012

( Settembre 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat Panda 2012 4x4

( Settembre 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat Panda Natural Power 0.9 T.air Turbo

( Settembre 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat Bravo M.Y. 2013

( Agosto 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat Punto "Virgin Radio"

( Giugno 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat 500 e 500C M.Y. 2013

( Giugno 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffAlfa Giulietta "Sportiva"

( Giugno 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffAbarth Punto 2012 SS 180cv

( Maggio 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffFiat Bravo 2012

( Maggio 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffAlfa Romeo Mito UpLoad

( Maggio 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffFiat Panda 2012 EasyPower a GPL

( Maggio 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffLancia Ypsilon: Nuova Collezione

( Maggio 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffLancia Voyager Platinum e Flavia: ordinabili

( Aprile 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffFiat Viaggio

( Aprile 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffFiat Punto 2012 Twin Air

( Aprile 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffLancia Delta Business

( Marzo 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffFiat Panda 2012: personalizzala

( Marzo 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffFiat Strada "Lumberjack"

( Marzo 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffffFiat 500 1.2i Pop Star

( Marzo 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat Punto 1.2i 69cv Racing

( Marzo 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat Bravo 1.4i 16v Easy Power My Life

( Febbraio 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Alfa Mito allarga la famiglia

( Febbraio 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Alfa Giulietta 1.4 Tb 105cv

( Febbraio 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat 500 L

( Febbraio 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat Strada: la famiglia al lavoro!!!

( Febbraio 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Fiat Panda 2003: si fa Classic !!!

( Gennaio 2012 )

 

group_02_prev__bg#ffffff Lancia Le presentazioni anno 2011

( Dicembre 2011 )

  

logo itauto2

www.itautoweb.it