logo1st1st10st13st20st25st36 


 Itautoweb

banner1


"La tua auto italiana dal 1993 ad oggi" 

134296367564580637695778894m1283130613441574

 

Notizie storia design curiositÓ oggi ieri la tua prova

chi siamo       eco itauto       dizionario       prima pagina       contattaci       confronti       concessionari


Speciale Salone di Ginevra 8-18 marzo 2012


-    Abarth "Tributo Maserati"    -      

     

- Fiat 500 "Color Therapy"    -    Fiat Bravo Street    -    Fiat Bravo gamma 2012    -    Fiat Doblò 1.4 T-Jet 120cv    -

 

-    Lancia Thema AWD    -   Lancia Flavia Cabrio    -    Maserati GranTurismo S 2012    -

 

 

 

Abarth Maserati

( Marzo 2012 ) ( Maggio 2012 )

 

 

 

( Maggio 2012 )

Dopo la presentazione in anteprima mondiale allo scorso Salone di Ginevra di marzo, ecco che l’affascinante ed unica Abarth 695 Edizione Maserati debutta in società approfittando di uno di quegli eventi storici dell’automobilismo, ovvero al trentesimo anniversario della “Mille Miglia”. Bella mostra di sé nel suo scintillante bordeaux lucente, nella raffinata Piazza della Loggia di Brescia, non esiste cabriolet come lei in tutto il pianeta.

( Marzo 2012 )

Per non far torto a nessuno la casa dello Scorpione oltre a rendere omaggio alla Ferrari, al Salone di Ginevra 2012, rivolgerà le sue attenzioni all’altro marchio leggendario e nobile di casa nostra, ovvero quello del Tridente. Ecco dunque la “Abarth 695 Tributo Maserati”. A differenza della “Tributo Ferrari” dove tutto era rivolto alla massima sportività, sulla “Tributo Maserati”, oltre alle prestazioni un occhio di riguardo è rivolto all’eleganza e al comfort, nel miglior solco della tradizione propria della Maserati. Classe a profusione in questa scoperta ( la derivazione è da una Abarth 500 C ), che la trasformano in un’esclusivissima Maseratina da città, dove tenuta di strada, prestazioni e comodità si sposano alla perfezione, uniti ad un’economia di utilizzo invidiabile considerando il carico di prestigio. Bellissimi i cerchi in lega da ben 17 pollici di gusto “Tridente”, calzanti gomme ad alte prestazioni, che sono notevoli visto l’adozione del più pepato 1.4 T-Jet da ben 180cv accoppiato ad un cambio meccanico elettroattuato con levette al volante. Alte prestazioni in piena sicurezza grazie ad un assetto specifico rivolto al pieno controllo della vettura in ogni situazione, per non parlare dei freni Brembo dal diametro da ben 305 mm. Roba da far invidia a vetture di altra cubatura e prezzo. Un vero assalto al cuore il sound derivante dallo scarico “Record Monza”. Oltre che accesa ed in movimento, questa speciale 500 dello Scorpione, emoziona anche da ferma, grazie alla scelta di una tinta speciale tristrato bordeaux “Pontevecchio” che riflettendo la luce solare ne vivacizza ulteriormente la pigmentazione. Per non parlare della sontuosa selleria in pelle Poltrona Frau beige, in pieno stile Maserati. Il massimo dell’eleganza, del comfort e del contenimento per la guida sportiva. Inserti in abitacolo in fibra di carbonio ricordano che oltre alla bellezza c’è anche spirito guerriero in questa vettura. Ad accompagnare l’emozionante colonna sonora del motore, anche un sistema audio studiato a regola per questo abitacolo. Come per le vetture più esclusive del mondo, anche qui vi sono accessori extra speciali, come due raffinate borse in pelle. Per coloro che vorrebbero saperne di più sulla “695 Tributo Maserati”, può navigare anche sul sito: -www.abarthspecialties.com- rivolto a tutte le edizioni limitate dello Scorpione. Infatti, un difetto, e non di poco conto, questa splendida creatura, lo porta dentro di sé, ed è il fatto che saranno solo 499 gli esemplari costruiti. Pochi, veramente troppo pochi, ma si sa, l'esclusività ha questo alto prezzo da pagare.

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Fiat Bravo gamma 2012 

( Marzo 2012 )

 

 

Sono esattamente cinque gli anni di mercato della Bravo, non pochi in un settore come quello delle medie compatte. In occasione del Salone elvetico la gamma si rinnova e si semplifica negli allestimenti per venire incontro alle esigenze del pubblico. Due sono le varianti di equipaggiamento di partenza. Dall’impareggiabile convenienza economica è la “Pop” dove è presente di serie tutto ciò che occorre senza perdersi in inutili orpelli. Per coloro che vogliono qualcosa in più è nata la “Easy” dove il rapporto tra prezzo e ricchezza di equipaggiamento diviene la carta vincente, basti pensare ai bei cerchi in lega da 16 pollici, clima manuale, impianto audio mp3, quattro vetri elettrici, bracciolo anteriore con vano refrigerato. Per gli incontentabili Fiat ha regalato due pacchetti optional. Uno dedicato al comfort ed uno alla grinta. Infatti il “Lounge” parte dall’allestimento “Easy” al quale aggiunge i cerchi da 17 pollici, climatizzatore a controllo automatico, cruise control e sensori di parcheggio, mentre lo “Sport”, con il suo assetto più rigido, i cerchi in lega da ben 18 pollici, spoiler, minigonne e terminale cromato e i sedili molto profilati è dedicato a tutti gli amanti della guida .

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Bravo Street  

( Marzo 2012 )

 

 

Debutto di una speciale versione della media compatta Fiat. Si chiama “Street” in onore della vita metropolitana dei giovani, che sono il target di questa Bravo. Prezzo, dotazioni, brillantezza e unicità nei particolari contraddistinguono la “Street”. Esteticamente fanno bella mostra di sé i cerchi in lega bruniti lucidi da 17 pollici dove spiccano in tinta rossa le pinze freno. Al pari dei cerchi, sono in nero lucido la calandra sia nella parte alta che bassa, le calotte degli specchietti retrovisori esterni, così come le cornici dei fendinebbia oppure il montante centrale. Sportività e classe traspare all’interno dell’abitacolo, come si evince dalla bellissima selleria in pelle scura che si integra alla perfezione con il rivestimento effetto carbon look sulla plancia. Su questa Bravo nata per i giovani, non poteva mancare un impianto audio ad altissimo livello con otto altoparlanti, così come è scontata la presenza della porta USB ed il sistema Blue&Me.

Sono 120 i cavalli a disposizione della “Street” espressi da due motori, ovvero il benzina 1.4 T-Jet ed il diesel 1.6 MJet.

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Doblò 1.4 T-Jet 120cv  

( Marzo 2012 )

 

In anteprima, a Ginevra, il multifunzionale Doblò, capace traslochi di casa e famiglia, si arricchisce di una versione particolare e dedicata a tutti coloro che non vogliono rinunciare alle prestazioni e al piacere di guida. Stiamo parlando della 1.4 T-Jet 120cv a benzina, che diviene il primo sovralimentato nella sua fascia di mercato. Potenza, elasticità e longevità, senza trascurare l’economia, per merito della cilindrata ridotta, grazie alla quale non vi sono sprechi di carburante se non sono richieste le massime prestazioni. L’ottimo cambio a 6 marce permette una guida in pieno comfort, ma con la consapevolezza di avere una risposta nelle accelerazioni sempre pronta. La Fiat ha dunque pensato a chi non vuole lasciare nulla a casa, tra persone e oggettistica, ma al tempo stesso ama le prestazioni.


arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat 500 “Color Therapy

( Marzo 2012 )


Il colore è il protagonista di questa interpretazione della Fiat 500 presentata a Ginevra. Con la tecnologia moderna si interpretano quelle tinte che negli anni sessanta e settanta hanno reso leggendaria quella prima “500”. Esemplare l’effetto emozionale conferito dal perfetto equilibrio nostalgico tra l’azzurro cielo dei lamierati ed il bianco dei cerchi come avveniva in quella “500” del 1957. Altri abbinamenti storici fanno parte al Salone della “Color Therapy”, come la raffinata tinta crema caffè in stile anni sessanta, oppure quel eccentrico ed eccitante giallo ocra come la “500” del 1968. Stessi abbinamenti cromatici vengono riletti all’interno dell’abitacolo.

La 500 Color Therapy presentata qui a marzo, sarà disponibile al pubblico a cavallo di fine primavera ed inizio estate, sia con carrozzeria chiusa 3 porte che cabrio.

 


arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Lancia Thema AWD  

( Marzo 2012 )

 

L’ultimo modello a trazione integrale presentato dalla Lancia fu la Dedra 2.0 i.e. 16 valvole integrale con carrozzeria Station Wagon nell’ottobre del 1994 che concluse la sua carriera commerciale da nuova solo due anni dopo. Dopo una storia di successi sportivi e non con le quattro ruote motrici, ecco giungere una nuova 4x4 con lo scudetto di Chivasso.

Un grande ritorno per una grande automobile, come la nuova Thema. Disponibile nei due allestimenti più ricchi, ovvero il Platinum ed Executive la Thema AWD adotta un sistema intelligente che permette di disattivare la trazione integrale automaticamente quando le condizioni stradali non la richiedano. Questo permette un risparmio di carburante rispetto ad un classico sistema permanente nell’ordine del 5%, oltre ad avere in tal modo meno usura del sistema stesso nel tempo. Pioggia, umidità, ghiaccio o neve, il sistema integrale si attiverà per la vostra sicurezza, accompagnata dai pneumatici appositamente dedicati quali sono i 4 stagioni P235/55R19. I 286 cavalli del poderoso V6 a benzina sono quindi sempre sotto controllo, oltre che ben gestiti dall’ottimo cambio automatico a 8 rapporti.

 

 

 

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lancia Flavia, nuove immagini e informazioni

( Marzo 2012 )


E’ finalmente giunta al suo ultimo debutto internazionale. Nelle sue precedenti esibizioni ai vari saloni del 2011, ecco la definitiva scoperta Lancia, dal nome leggendario e quanto mai azzeccato, “Flavia”. Prodotta in Michigan, Stati Uniti, in questo mese di marzo sarà ordinabile nei più importanti mercati del vecchio continente. Con i suoi 490 cm di lunghezza e 180 cm di larghezza più che essere nel segmento delle medie d’alto rango, ovvero il segmento “D”, sconfina quasi in quello superiore “E”. Per classe e linea non ha nulla da invidiare alle più quotate berline open-air straniere. Anzi, considerando la notevole dotazione inclusa in primo equipaggiamento, sotto il punto di vista rapporto emozioni-costi, non è seconda a nessuna. Tanta abbondanza di carrozzeria ha un suo preciso scopo, infatti, con un passo di ben 276 cm, la cabriolet di Chivasso, accoglie come nessun altra, quattro persone adulte.

Una linea dinamica, ma per nulla ostentata, dove un’eleganza classica traspare dai particolari come nel suo insieme. Affascinante l’integrazione di un elemento classicheggiante come la bella calandra cromata con i moderni e tecnologici fanali. A differenza di quanto accade in molte convertibili, dove il posteriore risulta l’elemento stilisticamente più difficile, sulla Flavia, diviene un vanto per la sua bellezza ed eleganza. La tecnologia si abbina appieno alla praticità, come si evince dal ripiegamento elettrico della capotte che si cela agli sguardi all’interno del cofano, ma lasciando ben 198 litri di capacità quando la Flavia è, appunto, aperta. Al pari dell’esterno, l’abitacolo è concepito per regalare confort d’ammiraglia e appagare l’occhio con la sua strumentazione raffinata e riposante o la morbidissima e pregiata pelle. Non esiste una gamma di Flavia, unico propulsore ed unico allestimento tutto compreso, come dimostrano i sedili e volante in pelle, controllo trazione e di stabilità, sistema multimediale con annesso navigatore, sistema Bluetooh, impianto audio degno di una sala da concerto, climatizzatore automatico, sedili regolabili e riscaldabili elettricamente, chiave elettronica di accesso e ancora tanto di più.

Dicevamo, di un’unica motorizzazione, corposa ma non esagerata, brillante ma non brutale. 175 morbidi e sornioni cavalli espressi dal 2.4 litri a benzina e gestiti da un moderno e confortevole cambio automatico a 6 rapporti.


arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Maserati GranTurismo S 2012 

( Marzo 2012 )

 

A Ginevra la nuova Sport dell’affascinante coupè modenese. Dettagli estetici mirati alla grinta estetica ma anche e soprattutto all’aerodinamica, come si evidenzia dalle prese d’aria anteriori ridisegnate, così come 20 sono i cavalli in più sprigionati dal possente 8 cilindri di 4.7 litri, per un totale di 460 cavalli. Più prestazioni velocistiche e di scatto rispetto alle già esaltanti attuali, gestite da due tipologie di cambi. Un classico automatico od in alternativa un meccanico sequenziale con levette al volante per un coinvolgimento totale di guida. Dalla ultra corsaiola MC Stradale, prende in prestito dettagli bruniti. I fanali anteriori e posteriori modificati saranno il suo elemento estetico di maggior rinnovamento.

arrow_01_up__bg#bd2227

Torna all'archivio

 

 

 

Archivio Fotografico


 

 

1737

 


 

1737

 


 

1737

 

" Tributo Maserati" 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1584

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1725

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1725

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1725

 


 

1725

 


 

1725

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1725

  

logo itauto2

www.itautoweb.it