logo1st1st10st13st20st25st36


Itautoweb
banner1

134 296 367 564 580 637 670 695 778 894 m1283 1298p 1306  1344 1574 

"La tua auto italiana dal 1993 ad oggi"      

Notizie storia design curiositÓ oggi ieri la tua prova
chi siamo       Eco itauto       dizionario       prima pagina       contattaci       confronti       concessionari

Ultima modifica: Venerdì 20 marzo 2020

 

 


 

Fiat Nuova 500  Fiat Nuova 500   

Per Gamma e Dati Tecnici digita la foto sopra:

 


 

Fiat 500 “Nuova 500”

( Marzo 2020 )


Fiat Nuova 500

Fu rivoluzionaria e leggendaria nel 1957, altrettanto di successo ma molto più stilosa cinquanta anni dopo con la versione del nuovo millennio, ancora in auge e richiestissima dopo ben 13 anni sul mercato mondiale. Sempre aggiornata e rispondente alle richieste della clientela sempre mutevoli nel corso del tempo. Nella metropoli italiana, purtroppo più colpita a livello continentale dal diffuso “coronavirus”, è avvenuta la presentazione della “Nuova 500”, che non solo è la inedita interpretazione del mito cittadino di Fiat, ma anche il primo veicolo concepito anche completamente elettrico dell’intero Gruppo FCA. Quale auto più della “500” può essere la vetrina di un nuovo corso di mobilità green del Bel Paese? Potrebbe apparire quasi un restyling dell’ultima versione della piccola oggi in listino. Invece, pur apparendo molto simile è un modello completamente nuovo e l’appellativo di “Nuova – 500” non è stato utilizzato a sproposito. Lei è lei, nel suo design simpatico, elegante e dinamico, adatto a solcare le rughe del tempo come nessuna ed adatto ad ogni personalità e cultura. Una vera automobile per tutto il Mondo e che proprio per questo lo vuole rispettare come non mai. In collaborazione con tre altre tre leggendarie firme della qualità artigianale, di stile e design italiano quali “Armani”, “Bvlgari” e “Kartell” sono nate proprio tre esemplari esclusivi della “Nuova 500”, perché questi brand di casa nostra seguono la stessa linea di pensiero e del domani della piccola city Fiat. Infatti i materiali utilizzati in questi tre uniche vetture, non solo sono di grande pregio, ma anche naturali e riciclabili e andranno all’asta benefica con il ricavato devoluto all’organizzazione del famoso attore Leonardo Di Caprio, divenuto un paladino del rispetto ambientale. Non a caso è divenuto anche il testimonial della “Nuova 500”.

 

Fiat Nuova 500 C

Dicevamo della genesi del modello, che non prende spunto da ciò che esistente dal punto di vista strettamente ingegneristico e tecnico, ma bensì è completamente inedito, partendo da idee e progetto da zero. Per ogni elettrica che si rispetti, l’argomento autonomia è il più importante di tutti, e per una piccola i 320 km omologati secondo il più realistico ciclo WLTP, sono una garanzia di utilizzo quotidiano. Grazie alle avanzate batterie Lithium-Ion con capacità da 42Kw/h. Altro tema scottante per le elettriche è la velocità di ricarica e anche sotto questo aspetto è un progetto modernissimo e adeguato alle esigenze di tutti i giorni, dato che, attraverso l’utilizzo dell’impianto fast charger da ben 85 kw, per avere un’autonomia minima di 50 km occorrono appena 5 minuti di ricarica ed in 35 minuti si raggiunge circa l’80% della ricarica. Nessun problema anche per la ricarica domestica, visto che è previsto, anche nello stesso pacchetto della vettura in edizione lancio, l’apparato Easy WallboxTM, che si erge da trasformatore tra auto e impianto elettrico di casa. Di base sviluppa 2,3 kW, ma è predisposta per il potenziamento a 7,4 kW che permette la ricarica del 100% delle batterie in circa 6 ore, quindi perfetto per un parcheggio casalingo serale. Sono tre le modalità di guida disponibili. La prima è la “Normal” che predilige una guida fluida e brillante, tant’è che le differenze al volante rispetto ad una vettura a propulsione termica sono quasi irrilevanti. La modalità “Range”, invece ottimizza la frenata, aumentando considerevolmente la capacità di decelerazione del motore elettrico, permettendo, dopo un pò di apprendistato di fermare la vettura quasi senza toccare il pedale del freno.

 

Fiat Nuova 500 C

Lo stile più consono ad una vettura elettrica è quello rivolto al risparmio energetico aumentando il rendimento. In questo senso è rivolta l’impostazione “Sherpa” che lavora su diversi parametri come, la limitazione della punta massima di velocità a 80 km/h, lo spunto in scatto attenuato e mai aggressivo, così come la disattivazione dei sedili elettrici e del climatizzatore, comunque sempre riattivabili in caso di bisogno a prescindere dalla modalità di guida pre impostata. Su questa nuovissima elettrica di casa “500” i kW sono ben 87, quasi 120 cavalli. Se si pensa che l’attuale piccolina più potente, con il benzina sovralimentato bicilindrico raggiunge i 63 kW con brillantezza riconosciuta, si può immaginare quanto possa essere vivace la “Nuova 500” totalmente verde. In effetti, a parte la punta velocistica, stoppata a 150 km/h, più che adeguata comunque, la classica accelerazione sullo 0-100 km/h è coperta in appena 9 secondi netti, roba da sportivetta intrigante, ma impressionano soprattutto gli scatti brevi, con un 0-50 km/h sbrigato in soli 3,1 secondi. Potenza degli elettroni. Una vetrina del nuovo corso Fiat e FCA sotto ogni aspetto, visto, che sarà la prima auto di segmento A, ad essere predisposta per il livello 2 come guida autonoma, che non vuol dire che si guida da sola senza ausilio del conducente, ma che sicuramente agevola ogni aspetto della sicurezza di marcia conferendo tranquillità e maggior comfort. Allo stesso tempo, l’altro tema sempre più in voga anche nel mondo automobilistico, è la capacità di muoversi su strada rimanendo connessi con il resto del Mondo in piena sicurezza. In plancia della “Nuova 500” campeggia con un ampio schermo da più di 10 pollici, l’ultimissima evoluzione dell’impianto multimediale di casa Fiat Uconnect 5. bello da vedere, ma soprattutto intuitivo e facile da utilizzare e anche personalizzare tra le diverse schermate in base al proprio gusto. Carica wireless, programmazione a distanza di navigazione e climatizzazione, comandi ad attivazione vocale avanzati, il meglio della tecnologia richiesta anche nei segmenti ne più superiori. Ma a prescindere dai contenuti che si dà quasi per scontato siano sempre di alto livello, spesso la prima motivazione di acquisto è il design e la creatura green non vuole sfigurare, prendendo la stessa carica estetica dell’attuale 500 per evolverla con garbo, stile e tecnologia in vista, come i simpatici faretti con i led ben in vista all’interno degli occhietti furbi e ovoidali.

 

Fiat Nuova 500 C

Più lunga e larga dell’attuale, cambia le sue linee in modo più prestante, ma allo stesso tempo conferendo alla vettura ancor più eleganza. Inedita è la scelta di non brandizzare la vettura, ma di firmarla direttamente come una realtà a sé stante. Infatti ecco che sul cofano motore non compare il logo FIAT, ma bensì la sigla a tre cifre “500”. Per la versione elettrica, lo zero terminale muta in una “e” colorata da verde mare. Con suoi 363 cm di lunghezza e ben 169 cm di larghezza si hanno 6 cm in più in entrambe le misurazioni rispetto alla odierna, guadagnando anche 2 cm nel passo, oltre a cerchi più grandi. Ciò vuol dire più abitabilità, più presenza su strada, ma la medesima allegria d’insieme. Affascinante fuori, ma altresì attraente all’interno, con una plancia tendenzialmente minimalista che richiama nella sua pulizia a sviluppo orizzontale, al primissima versione del 57’. Non solo design, ma tanta qualità e soprattutto spazio guadagnato per guidatore e passeggero anteriore. Interessante notare che la presenza delle batterie al litio sotto il pavimento permettono di non perdere capacità nel bagagliaio, che anche in una city car, ha la sua rilevanza quando si va a fare la spesa o si portano a spasso i bimbi. Al pari della recentissima attuale “500 Hybrid”, i materiali utilizzati per la selleria, tra plastica e pelle sono di materiale rigenerato. Entrerà sul mercato in punta di piedi con l’edizione lancio chiamata “la Prima”, firma che viene ripresa sulla cromatura laterale sotto il finestrino posteriore e ordinabile dal 4 marzo attraverso un portale a lei dedicato via internet. Essendo la prima auto FCA totalmente green anche i suoi tre colori di carrozzeria disponibili, riprendono il cuore del Pianeta dove viviamo, ossia il “Mineral Grey metallizzato” che riprende la roccia, quindi la terra, l’elegante “Ocean Green micalizzato” che si rifà al mare, per terminare al “Celestial Blue tristrato” per il cielo. Per i primissimi 500 acquirenti, accanto alla sigla “La Prima” sarà segnato il numero progressivo dell’edizione limitata ed anche il Paese dove è stata acquistata. Ma qual’è la procedura d’acquisto di questa “Nuova 500” elettrica? Per fermare l’ordine, bastano sul portale un deposito di 500 euro, che non rappresentano un obbligo d’acquisto od un acconto. Si sceglie successivamente il colore e il concessionario più comodo dove ritirare la vettura. In totale la raffinata “Nuova 500” elettrica in edizione limitata “La Prima” ed in carrozzeria cabrio, ancor più affascinante, ha un prezzo di 37.900 euro. Dentro i quali è inserita la Easy WallboxTM e sono al lordo degli eco incentivi statali, quindi avrà un prezzo sicuramente ancor più vantaggioso. La presentazione Milanese della “Nuova 500” risulta un evento non solo per la vettura in sé, ma anche per l’inserimento della Fiat 500 nell’esclusivo club “Altagamma”, l’organizzazione che da quasi tre decenni annovera tra le sue file ben 107 firme tra moda, design, gioielleria, turismo, alimentazione e altro, che sono il fiore all’occhiello del Bel Paese. Imprese che hanno in media ben 85 anni sulle spalle e richiamano la migliore tradizione di qualità e fascino italiano. L’icona “500” diviene membro onorario dell’Associazione, portabandiera del Made in Italy.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


  

 


GAMMA e DATI TECNICI

 

c.c.

Alim.

Cilindri

Valvole

cv

Vel.max

acc.

C.urb

C.sta

lung.

larg.

.

A/i.

Allestimento

Versione


 


 

PREZZO

-

el.

0

0

120

150

9

320km autonomia

-

363

169


 


 

la Prima

Launch Edition


 


 

37900