logo1st1st10st13st20st25st36 


 Itautoweb

banner1


"La tua auto italiana dal 1993 ad oggi" 

134296367564580637695778894m1283130613441574

 

Notizie storia design curiositÓ oggi ieri la tua prova

chi siamo       eco itauto       dizionario       prima pagina       contattaci       confronti       concessionari

 

 

Alfa Mito 1.4i Turbo 16v Multiair 170cv Quadrifoglio Verde ottobre 2010

compatta da città, molto sportiva e di immagine

 

 


 

Compatta sportiva e d’immagine, dalle prestazioni notevoli ma non brutali. Una vettura veloce, quindi, divertente, capace di appagare il pilota esigente, come la casalinga più tranquilla per via di un buon comfort e di un’economicità che le permette di essere usata comunque tutti i giorni. Sono ben quattordici le temibili rivali della sportivetta milanese e quasi tutti di rango e dalla storia pluri decennale. Variegata la soluzione motoristica che spazia dai piccoli e rabbiosi 1.4 sovralimentati, passando dai 1.5 e 1.6 aspirati, raggiungendo i 1.6 anch’essi turbo, e culminando con i 2 litri aspirati e sovralimentati. Sono tutte auto del segmento B, ma di immagine consolidata. Le potenze oscillano dai 122 cavalli della recente Audi A2 sino a sfondare la soglia dei fatidici 200 cavalli della rabbiosissima RS di Clio. Dal punto di vista dunque motoristico, vince di gran lunga questa francese seguita da vicino dall’aspirata cattivella Corsa e Mercedes A turbo. Nella giusta metà la nostra Mito, al pari della Punto dello “Scorpione” rispettivamente con 170 e 165 cv. Deludenti Suzuki e Audi. In termini di prestazioni pure, Mini e Polo si impongono con forza brutale. A seguirle con grinta più umana Mito, DS3, A turbo, Colt, Corsa OPC, Clio e Ibiza. La Suzuki e la A aspirata si muovono brillantemente ma nulla di più in questa sfida di sportive compatte. Sui consumi, imbattibile la A1 che si dimostra parsimoniosa in modo impensabile e ottimi risultati conseguiti anche dalla britannico – tedesca Mini. A inseguire questo terzetto morigerato l’Alfa e la VW che riescono ad appagare anche il portafogli. Renault e Abarth, invece pagano il conto delle loro scelte più brutali, dal benzinaio e non lontana anche la A turbo, piuttosto assetata. Dove la piccola e simpatica Swift vince è nella battaglia del prezzo, distanziando in modo imbarazzante le altre concorrenti, facendolo apparire molto più care di quello che effettivamente sono. Prezzo alettante anche per l’altra giapponese Colt. E’ vero pure che non sono estreme e dotate come molte delle avversarie e sicuramente non sono all’altezza del blasone di diverse di queste. Costosissime le due classe A della “Stella”, tanto da far apparire Audi, Mini e RS Clio con il giusto prezzo, anche se in realtà son ben care anche loro. Corretto il prezzo di Abarth, DS3 Corsa GSi e 207. Affascinanti e personali le linee di Mito e Mini che nel solco del loro DNA di sportive non perdono un grammo di familiare eleganza. Sono comunque tutte attraenti, anche se la Clio la troviamo sgraziatamente vitaminizzata e l’Ibiza fredda e un poco anonima. In abitacolo la qualità Audi ed il suo moderno design le permettono di emergere sulla concorrenza. Piacevoli e gratificanti gli abitacoli di Abarth, DS3, Mercedes e Mini. Come per l’esterno le meno coinvolgenti son sempre Clio e Ibiza. In definitiva, Polo e Mini si impongono con autorevolezza per la loro tecnica sopraffina e qualità generale. A seguirla un’altra coppia, la francese firmata DS e la compatta italiana dalle linee da coupè, la nostra Mito che vantano un livello generale ottimo su tutta la linea. Chiude in negativo la Classe A meno potente, che, a parte un abitacolo ben fatto, viceversa delude su tutta la linea.

 

 


 

 

PODIO: le migliori classificate su 15 sfidanti

 

posto 

mini coopers 3p 10

2°

posto 

vw polo gti 3p 10

 3°

posto 

Alfa Mito

 

 

 


Tabella con dati per modello 


 

 

 CASA

 MODELLO

VERSIONE

 ALLESTIMENTO

 CV

 VELOCITA'

MAX

 ACCELER.

0-100 Km/h

 CONSUMO

statale Km/l

 PREZZO

 Alfa

 Mito 3p

 1.4i Turbo 16v

  Quadrifoglio Verde

170

  219

  07,5

16,7

 20800

Abarth

  Punto Evo 3p

 1.4i Turbo 16v

S&S

165

213

07,9

12,3

19400

Audi

A1 3p

1.4 TFSi 16v

S Tronic Ambition

122

203

08,9

18,9

22900

Citroen

DS3 3p

1.6i THP 16v

Sport Chic

155

214

07,3

14,9

19520

Mercedes

A 3p

 2.0i 16v

Avantgarde

136

200

09,8

14,7

25380

Mercedes

A 3p

 2.0i Turbo 16v

Avantgarde

193

228

07,5

13,3

28340

Mini

  Mini 3p

1.6i Turbo 16v

Cooper S

184

228

07,0

17,2

24600

Mitsubishi

Colt 3p

1.5i 16v

Ralliart

150

210

07,4

14,7

17550

Opel

Corsa 3p

1.6i 16v

GSi

150

210

08,1

13,7

19450

Opel

Corsa 3p

1.6i 16v

OPC

192

225

07,2

13,7

22350

Peugeot

207 3p

1.6i THP 16v

Fèline

156

216

08,0

14,7

19175

Renault

Clio 3p

2.0i 16v

RS

203

225

06,9

12,2

23600

Seat

 Ibiza SC 3p

1.4 TSi 16v 

Boccanegra DSG

180

 225

 07,2 

15,6

24990

 Suzuki

Swift 3p

1.6i 16v 

Sport

125

 200 

 09,5 

13,9

15990

 VW

 Polo 3p

1.4 TSI 16v

GTI DSG

180

 229

06,9

16,9

21225

 

 

 

Tabella con Votazioni e classifica finale


 

 

 CASA

 MODELLO

VOTO

MOTORE

 VOTO

PRESTAZIONI

 VOTO

CONSUMO

 VOTO

PREZZO

 VOTO

LINEA

 VOTO

INTERNI

 PAGELLA

TOTALE

 CLASSIFICA

FINALE

 Alfa

 Mito

8,0

9,0

8,5

7,0

8,5

 7,5 

 48,5/60

Abarth

 Punto Evo

8,0

8,5

6,0

7,5

8,0

8,5

 46,5/60

Audi

A1

5,5

8,0

9,5

6,5

8,0

9,0

 46,5/60

Citroen

DS3

7,5

9,0

7,5

7,5

8,0

8,5

 48,0/60

Mercedes

A

6,0

7,5

7,5

5,5

7,5

8,5

 42,5/60

11°

Mercedes

A

9,0

9,0

6,5

5,0

7,5

8,5

 45,5/60

Mini

 Mini

8,5

9,5

9,0

6,0

8,5

8,5

  50,0/60

 Mitsubishi

 Colt 

7,0

9,0

7,5

8,5

7,5

7,5

 47,0/60

Opel

Corsa

7,0

8,5

7,0

7,5

7,5

7,5

 45,0/60

Opel

Corsa

9,0

9,0

7,0

6,5

7,5

7,5

 46,5/60

Peugeot

207

7,5

8,5

7,5

7,5

7,5

7,5

 46,0/60

Renault

Clio

9,5

9,0

6,0

6,0

7,0

7,0

 44,5/60

10°

Seat

Ibiza

8,5

9,0

8,0

6,0

7,0

7,0

 45,5/60

 Suzuki

Swift

5,5

7,5

7,0

9,5

8,0

7,5

 45,0/60

 VW

Polo

8,5

 9,5 

8,5

7,0

8,0

8,0

 49,5/60

 

 

  

logo itauto2                      Se vuoi vivere la tua città di Sesto San Giovanni, non perderti il giornale on line e cartaceo  lo specchio

www.itautoweb.it