logo1st1st10st13st20st25st36


 Itautoweb
banner1

134 296 367 564 580 637 670 695 778 894 m1283 1298p 1306  1344 1574 

"La tua auto italiana dal 1993 ad oggi"      

Notizie storia design curiositÓ oggi ieri la tua prova
chi siamo       Eco itauto       dizionario       prima pagina       contattaci       confronti       concessionari

 

FIAT: "Marea 4porte"


 

 

VAI SUL SICURO

756Talvolta per non rischiare si eccede troppo in un atteggiamento difensivistico. Così è stato fatto a fine 1996 quando calarono i veli sulla nuova media/ammiraglia di casa Fiat; la Marea 3 volumi quattro porte.

La berlina e la sua variante funzionale weekend furono presentate all’unisono nell’ottobre dello stesso anno, ma sin da subito si vide che la cinque porte fu molto apprezzata per le sue linee originali e sportive, dove invece la classica con il baule perdeva punti.

 

980Eredità difficile e pesante quella della Marea berlina. Da lì a poco, solo cinque mesi più tardi la Croma, la vera ammiraglia di Torino che grande successo ottenne da metà anni ottanta sino ad inizio 1997, calava gli ormeggi e lasciava il testimone a questa nuova vettura che oltretutto doveva rimpiazzare persino la media Tempra ( qui a destra ) che proprio nell’ottobre del ’96 lasciava il mercato. A suo tempo la Croma ( qui a destra in basso ) nasceva da un progetto comune con a12calibri quali “Lancia Thema”, “Saab 9000” e “Alfa 164”. L’attuale mini ammiraglia non era altro che una Fiat Brava allungata nel posteriore con l’aggiunta del bagagliaio. Operazione che diede vita infatti alla precedente media “Tempra” che nacque dalla compatta segmento C “Tipo” ed ancora prima la berlina “Regata” prese vita dalla “Ritmo”.

Per quanto ben fatta, solida e pratica, la Marea berlina non aveva i numeri per sentirsi la nuova ammiraglia di Torino, anche se la Fiat gli dedicò il meglio della produzione motoristica nazionale di alto livello per conferirgli un tasso di status in più. Ma anche i motori due litri a cinque cilindri a benzina o i 2.4 litri cinque cilindri sovralimentati a gasolio imprestati dalla “Lancia k” non riuscirono ad elevarne l’immagine.

La Marea berlina rimarrà sempre un’onesta media da buon padre di famiglia. Discreta e borghese, senza eccessi di eleganza come si arguisce dalla mancanza assoluta di presenza di cromature, sia di sportività. Anche se il muso, al pari della cugina famigliare presentava un paraurti molto grintoso rispetto al binomio “Bravo/Brava”.

751

Discrezione, robustezza e comodità sono sempre state le sue virtù. Semplice da guidare ed anche da gestire.

 

LIBERA SCELTA

753Una gamma oltretutto ampia sin dal suo esordio. Si partiva da un tranquillo benzina 1.6i 16v ( tutti i motori a benzina erano plurivalvole ) associabile a due allestimenti: il base SX e l’intermedio più accessoriato ELX. Da notare che da subito questa motorizzazione era disponibile anche con un comodo cambio automatico.

Salendo di un gradino trovavamo il brioso 1.8i 16v che con solo 10 cv in più ( per un totale di 113cv ) sapeva conferire maggiore elasticità a questa berlina disponibile con l’allestimento intermedio ELX ed il più ricco e dotato HLX. Allestimento superiore per quanto concerne la dotazione d’accessori, unico per il vertice dei propulsori a benzina, ovvero il 20 valvole 2 litri a 5 cilindri capace di prestazioni ai livelli di sportiva con un’accelerazione ben al di sotto dei 9 secondi per raggiungere i 100 Km/h con partenza da fermo ed una velocità di punta superiore ai 200 KM/h.

Tre potenze per tre benzina e tre potenze a disposizione per due gasolio. Infatti il piccolo 1.9 litri era disponibile sin dal 1996 nella variante da 75cv ( priva dello scambiatore d’aria ) e quella più performante da 101cv. Al vertice dei diesel, al pari del benzina la Marea eredita dall’ammiraglia di Chiasso “k” il 2.4 litri 5 cilindri a 10valvole sovralimentato in grado di erogare sino a 124 cv. Una famiglia di versioni che sin dal principio riuscì a rispondere a tutte le possibili esigenze di ciascun cliente.

 

750 98Un anno dopo, a fine 1997, fu presentata la versione ecologica ( che tanto oggi sono richieste ) “Bipower”, ovvero la benzina di 1.6 litri a doppia alimentazione ( BENZINA / METANO ). Fu la capostipite di un’intera parentela di vetture a basso impatto ambientale che oltre dieci anni dopo la FIAT ha presente sui suoi listini. Essa non differisce esteticamente dalle altre normali Marea se non per la scritta sul portellone. A tanta ecologia uno scotto da pagare risiede nella capacità del bagagliaio che si riduce di quasi la metà.

 

A parte l’introduzione dell’allestimento specifico “liberty” nel 1998, bisogna attendere l’aggiornamento dell’aprile 1999, quando debuttano anche sulla media FIAT i famigerati “JTD” common rail. Il 1.9 litri ed il 2.4 litri sostituiscono i corrispettivi pari cilindrata a gasolio a precamera, mandandoli definitivamente in pensione. Con il “piccolino” jtd prima di 105cv e successivamente nel 2000 di 110cv la Marea berlina trova il suo cuore ideale.

 

751Giunge così con fatica a sette anni di vita, quando nel novembre 2003 la Marea cessa definitivamente di essere venduta, al pari della cugina weekend che sempre più fortuna ebbe in termini di risultati di vendita. E’ altresì vero che moltissime case automobilistiche si siano trovate ad avere modelli di notevole successo commerciale solo ed unicamente in versione station wagon con marginali risultati sul fronte berlina.

 

 

 

 

 

Lunghezza: 439cm  /  Larghezza: 174cm

 


 

 

Evoluzione STORICA del Modello

 

 

 

 

 MOTORE

 VERSIONE

DATA inizio vendite

PREZZO

in € inizio

 vendite

DATA

fine vendite

PREZZO

in € fine vendite

1.6 i 16v

103cv

SX  10 / 96  15029  11 / 03   17661
 ELX   10 / 96  16630  11 / 03  18981
 ELX Liberty   09 / 98   16398   04 / 99   16703
1.6 i  16v Aut.

103cv

 

 ELX   10 / 96   17973   12 / 02   19000
 ELX Liberty   09 / 98   17818   04 / 99   18124

1.6 i 16v 103cv Bipower

 

 SX   12 / 97    17818   01 / 01  18433
SX Liberty   09 / 98    16398   04 / 99   16703

1.8 i 16v

113cv

 

ELX   10 / 96   17276    01 / 01    18408
 ELX Liberty

  09 / 98  

 17095  04 / 99  17401
 HLX   10 / 96    19858  01 / 01  20422
2.0 i 5L 20v

147cv 

 HLX   10 / 96    21097  04 / 99   21455

2.0 i 5L 20v

150cv

 HLX   11 / 00    22462  11 / 03  23811
2.0 i 5L 20v

155cv  

 HLX   04 / 99    21878  11 / 00   22462

1.9 Td 8v

75cv   

 SX   10 / 96    15855  04 / 99   16884

 

 

 

 

1.9 Td 8v

90cv     

   

 

 SX   10 / 96    16733  09 / 98  17560
 ELX   10 / 96    18334  09 / 98  19186
 ELX Liberty   09 / 98    18050  04 / 99  18382
 HLX   07 / 97    21304  04 / 99  18382

 

 

1.9 jtd 8v

105cv 

 

 

 SX   04 / 99    17204  11 / 00  18175
 ELX   04 / 99    18573  11 / 00  19492
 HLX   04 / 99    20742  11 / 00  21506

 

 

 

1.9 jtd 8v

110cv 

 

 

 SX   11 / 00    18175  11 / 03  19421
 ELX  11 / 00    19492  11 / 03  20741
 HLX  11 / 00    21506  11 / 03  22851

 

 

2.4 Td 8v

124cv      

  
 ELX  10 / 96    19780  09 / 98  20684
 ELX  09 / 98    19548  04 / 99  19880
 ELX  10 / 96    22363  04 / 99  22643

 

2.4 jtd 8v

130cv      

 
 ELX  04 / 99    20122  01 / 01  20990
 HLX  04 / 99    22033  01 / 01  22772

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Aggiornamenti nella vita del modello

 

 

 

 

 Aggiornamenti

 DATA inizio vendite

DATA

fine vendite

Denominazione

Aggiornamento

 Vita completa

   10 / 96 

  11 / 03 

 

 Mini Restyling

   04 / 99 

  11 / 03 

 M.Year '99

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Prestazioni delle varie motorizzazioni

 

 

 

 MOTORIZZAZIONE

Potenza

CV

Velocità

Km/h

 Acceler.

0/100Km/h insecondi

Consumo urbano

l/100km

Consumo

statale

l/100km

1.6 i 16v

 103

 187

10,7

11,3

06,6

1.6 i 16v Aut. 

 103

 187

13,6

12,8

07,1

1.6 i 16v Bipower

 103

 187

11,6

 11,8 

06,7

1.8 i 16v

 113

 195

10,0

11,5

06,6

2.0 i L5 20v

 147

 207

08,7

11,1

07,0

2.0 i L5 20v

 150

 208

08,6

13,7

07,6

2.0 i L5 20v

 155

 210

08,6

14,2

07,3

1.9 td 8v

 075

 167

15,2

07,6

04,5

1.9 td 8v

 101

 180

11,1

07,6

04,5

1.9 jtd 8v 

 105

 185

10,8

07,4

04,6

1.9 jtd 8v

 110

 188

10,8

07,0

04,5

2.4 td L5 10v 

 124

 195

10,5

08,1

05,2

2.4 jtd L5 10v 

 130

 197

10,0

 09,0 

 05,3 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 LE PREFERITE DI IERI
  • 1.6 i  16v 103cv ELX

 

 

 

  • 1.9 jtd 8v 105-110cv ELX

Tra le benzina la più gettonata è stata la piccola 1.6i 16v in allestimenti ELX. Più che discreta dotazione di serie con un motore robusto, vivace e parsimonioso, oltre che di cilindrata contenuta per abbattere ulteriormente i costi di gestione. Una vettura onesta che non presentava sorprese di alcun tipo, perfetta per il buon padre di famiglia. La Marea berlina divenne presto, al pari della weekend, una vettura richiestissima dalle flotte aziendali. Rappresentanti ed agenti di commercio fecero della 1.9 TD 100, ovvero la più potente tra i due piccoli diesel, probabilmente la Marea quattro porte più diffusa. Brillante ed infaticabile, con un cuore collaudatissimo che sapeva anche rispettare il portafoglio dinanzi alla pompa di servizio. Quando il precamera venne sostituito dai modernissimi common rail, ecco che il suo testimone venne raccolto dalle 1.9 jtd, che riuscirono a rendere la Marea una vettura gradevolissima da portare spasso con tanta coppia subito disponibile ed una parsimonia ancor maggiore. La Marea venne, in definitiva scelta con le motorizzazioni medio / piccole adatte al suo corpo vettura ed idonee al bilancio famigliare o lavorativo.

LE PREFERITE DI OGGI

  • 1.6 i 16v 103cv ELX

 

  • 1.9 jtd 8v 105-110cv ELX

 

 

La 1.6i 16v oggi sarebbe una scelta equilibratissima, specie in allestimento ELX. Un po’ come avvenne più di dieci anni fa. Per chi non ne fa un uso intenso, quindi non supera la soglia dei 10.000 km annui, non richiederebbe neppure l’introduzione di un’impianto a gpl o a metano. A tal proposito le Bipower non le consigliamo, specie nelle loro prime versioni. Per la FIAT tale versione, fu come una vettura laboratorio per testarne l’affidabilità, quindi qualche problemini di alimentazione in esemplari usati è possibile.

Giungiamo al tasto dolente. Il 1.9 jtd è perfetto per questa media degli anni novanta / duemila. Se non avete problemi di blocchi del traffico, questa è la Marea da scegliere. Ad un prezzo di acquisto abbordabile anche da un neopatentato, si ottiene una onesta berlina da famiglia robusta, brillante, parsimoniosa, comoda e di facilissima gestione. Abbinato ad un allestimento quanto meno intermedio come l’ ELX ovviamente.

Sarebbe piuttosto interessante anche l’acquisto del più poderoso cinque cilindri common rail, capace con consumi ridotti ( anche se non a livello del 1.9 ), di prestazioni molto interessanti. A nostro avviso sarebbe però eccessivo per questa irreprensibile berlina dalle ambizioni medio borghese.

 

 

 

arrow_01_up__bg#bd2227
arrow_01_up__bg#bd2227

 

logo itauto2

www.itautoweb.it