logo1st1st10st13st20st25st36


 Itautoweb
banner1

134 296 367 564 580 637 670 695 778 894 m1283 1298p 1306  1344 1574 

"La tua auto italiana dal 1993 ad oggi"      

Notizie storia design curiositÓ oggi ieri la tua prova
chi siamo       Eco itauto       dizionario       prima pagina       contattaci       confronti       concessionari

 

ALFA: "155 4porte"


 

 

 

TUTTA PISTA e FAMIGLIA

Siamo nel 1992 quando una nuova berlina si presenta sul mercato nazionale ed europeo per affiancare e nel gennaio 1993 sostituire definitivamente una beniamina dei puristi del cuore Alfa, la "75".199

Il nome della nuova sportiva da famiglia è contraddistinto sempre da un numero e posizionandosi sotto l'ammiraglia di casa viene chiamata "155".

Un'auto tutta sostanza e sport, tecnicamente all'avanguardia, studiata per il piacere della guida ma allo stesso tempo ponendo, già in stato progettuale, in primo piano l'aspetto della sicurezza degli occupanti.

Una berlina buona, completa ed equilibrata, ma da una vera Alfa Romeo ci si attende sempre molto e alla "155" non si perdona il fatto di essere nata da una costola di una più borghese e popolare Fiat Tempra.

197Infatti la nuova berlina di classe medio superiore dell'Alfa, nasce sulla piattaforma della Fiat Tipo, che ha dato i natali anche alla Fiat Tempra e alla Lancia Dedra.

Questa parentela non considerata "nobile", porta in dote una "normale" trazione anteriore e per questo la "75" verrà considerata da molti, l'ultima, vera, ALFA.

A nostro avviso non è certo una formula oppure l'altra a decretare la sportività di un modello, ma bensì l'insieme progettuale e i piccoli dettagli.

Parte delle critiche mosse a questa vettura sono eccessive e gratuite, ma è altresì vero che la "155" avrebbe meritato una distinzione maggiore rispetto alle sue cugine. L'ammiraglia di casa, la "164" è cugina dell'ammiraglia di Chivasso, la "Thema" nascendo dallo stesso pianale, eppure ...!

Eppure le due ammiraglie di Alfa Romeo e Lancia, non si assomigliano affatto, per interni, per tecnica, per design di carrozzeria. Lo spirito è completamente differente ed entrambi rispondono alla storia dei propri marchi.

Ecco cosa manca alla "155" ; non trasuda da tutti i pori lo spirito Alfa Romeo e certo questo non è poco. La parola d'ordine fu sinergia ma è stata portata all'eccesso. Una linea equilibrata, a tratti sportiva, ma semplice e poco coinvolgente con un baule alto adatto ad una tranquilla berlina da famiglia atta a caricare valigie, ma non certo adrenalinica.

215

 

Peccato perché i motori e il telaio sono di altissimo livello e le vittorie della vettura nelle diverse competizioni italiane ed europee sono lì a dimostrarlo.

Si sono succedute versioni GTA e V6 Ti nelle gare Campionato Italiano Turismo e nel DTM estero mettendo in riga la blasonata concorrenza straniera.

t23Si parla di mostri di oltre 400cv, ma il tutto nasce da un ottimo progetto quale è la "155" di serie che tanti padri di famiglia hanno guidato ed ancora guidano.

La casa madre ha creduto molto nell'Alfa "155" costruendo un'immagine sportiva attraverso le corse, ma non è bastato per ottenere un grande consenso di pubblico, che la vettura avrebbe certamente meritato.

 

A testimonianza di quanto l'Alfa abbia creduto alla sua berlina, vi sono i continui aggiornamenti soprattutto tecnici.

Inizialmente venne commercializzata solo con motori a benzina e tutti capaci di spingere la vettura oltre i 200 Km/h. erano i 4 cilindri con testata a 8 valvole di 1,8 e 2 litri entrambi con il particolare sistema di accensione a doppia candela per cilindro denominato Twin Spark.

Ai vertici per immagine la 2.5 litri con il più Alfa dei motori, il V6 splendido da vedere ed emozionante anche d'ascoltare capace di 165 cavalli e di prestazioni più che brillanti.

Usando la tecnologia del Gruppo Fiat, viene allestita la versione di serie più sportiva dotata di trazione integrale e del classico 16 valvole sovralimentato capace di 186 cavalli e di accelerazioni brucianti. Si tratta della performante "2.0 Turbo 16v Q4".

Come si evince dalla scheda informativa, le versioni vanno ad aumentare sino a formare una gamma ben articolata sia in termini tecnici che di allestimento.

 

Ovviamente ai motori benzina vengono immediatamente affiancate le motorizzazioni turbodiesel in due cilindrate; 1,9 litri per il massimo dell'economia e un 2,5 litri per ricordare anche ai macinatori di strada di essere sempre su un Alfa, seppur a gasolio.

Nel marzo del 1993 per abbassare la soglia d'ingresso alla berlina media dell'Alfa viene introdotta la versione di 1,7 litri sempre con tecnologia Twin Spark. Non è altro che una riduzione di cubatura dell'originale 1,8 litri, ma tale modifica permette costi di gestione (bollo e assicurazione) inferiori.

202

Un leggero maquillage a metà '95 ne aggiorna la gamma, con lievissimi ritocchi estetici, il maggiore dei quali risiede nella piccola calandra che circonda il logo ora cromato, ma soprattutto con la presentazione della performante 2.0 litri TS 16 valvole ponendosi ai vertici europei come performance nella classe 2 litri aspirati di pari categoria.

 

207Un make-up più approfondito avviene nel luglio 96. Colori più lucenti e carreggiate allargate sia anteriormente che posteriormente, rendono la vettura ancor più aggressiva e ne addolciscono un poco i tratti sin troppo squadrati. Anche gli interni sono leggermente rivisti attraverso delle finiture più accurate. Soprattutto questa versione che sarà l'ultima e rimarrà in vendita sino al gennaio del 1998, si fa notare per l'intera gamma a benzina plurivalvole con sistema Twin Spark.

 

 

 

 

Lunghezza: 444cm  /  Larghezza: 170-173 cm

 


 

 

Evoluzione STORICA del Modello

 

 

 

 

 MOTORE

 VERSIONE

DATA inizio vendite

PREZZO

in € inizio

 vendite

DATA

fine vendite

PREZZO

in € fine vendite

1.6 i TS 16v

120cv

Unico   07 / 96  15881  01 / 98   15881
1.7 i TS 8v

113cv

 Unico    03 / 93  13090  05 / 95  14538
1.7 i TS 8v

116cv

 Unico    05 / 95   14745   07 / 95   15313
1.8 i TS 8v

126cv

 

 Base   01 / 93   13636   05 / 95   15649
 L   01 / 93   14484   05 / 95   16656
 Silverstone   04 / 94    16320   03 / 95  16320
Sport    05 / 95    16268    07 / 96   16811
Super    05 / 95   16682   07 / 96    17276
1.8 i TS 16v

140cv

 
 Sport   07 / 96    16682  01 / 98  17327
 Lusso   07 / 96    17740  01 / 98  17740
2.0 i TS 8v

141cv 

 
 Unico   01 / 93    15633  05 / 95   17740
 L   06 / 94    17663  05 / 95  17895
2.0 i TS 16v

150cv  

 
 Sport   05 / 95    17973  01 / 98   19393
 Super   05 / 95    19161  01 / 98   20684
2.0 i Turbo 16v

Q4 186cv   

 Q4   01 / 93    23143  03 / 97  28612

2.5 i V6 12v

165cv    

 V6   01 / 93    21749  05 / 95  23318

1.9 Td 8v

90cv     
 Unico   01 / 93    14153  01 / 98  17250
2.5 Td 8v

126cv      

 
 Unico   01 / 93    16335  07 / 96  19135
 Sport   07 / 96    19625  01 / 98  19625

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Aggiornamenti nella vita del modello

 

 

 

 

 Aggiornamenti

 DATA inizio vendite

DATA

fine vendite

Denominazione

Aggiornamento

 Vita completa

   01 / 93 

  01 / 98 

 

 Mini Restyling

   05 / 95 

 07 / 96 

 M.Year '95

 Mini Restyling

   07 / 96 

 01 / 98 

 M.Year '97

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Prestazioni delle varie motorizzazioni

 

 

 

 MOTORIZZAZIONE

Potenza

CV

Velocità

Km/h

 Acceler.

0/100Km/h insecondi

Consumo urbano

l/100km

Consumo

statale

l/100km

1.6 i TS 16v

 120

 195

11,4

09,4

06,0

1.7 i TS 8v 

 113

 191

11,8

09,5

06,4

1.7 i TS 8v

 116

 193

11,8

09,5

06,4

1.8 i TS 8v 

 126

 200

10,3

09,5

06,7

1.8 i TS 8v 

 140

 205

10,0

09,5

06,1

2.0 i TS 8v 

 141

 205

09,3

09,7

06,3

2.0 i TS 16v 

 150

 208

09,0

09,7

06,2

2.0 i Turbo 16v Q4 

 186

 225

07,0

12,3

07,7

2.5 i V6 12v 

 165

 215

08,4

11,8

07,0

1.9 Td 8v 

 090

 180

13,5

07,1

05,1

2.5 Td 8v 

 125

 195

10,4

08,6

05,5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 LE PREFERITE DI IERI
  • 1.8 i TS 16v140cv

 

  • 2.0 i Turbo 16v Q4 186cv

 

  • 2.5 Td 8v 125cv

Una vasta gamma contraddistingue la famiglia delle "155".

Una berlina da famiglia sportiva, capace di donare quella giusta dose di comfort e allo stesso tempo piacere di guida. Queste sono sempre state, nella storia, le tre volumi del "Biscione" e la "155" non è da meno. A partire dalla 1.8 i TS 16v capace di 140 cv e di prestazioni paragonabili ad una brillante 2 litri, ma con costi ovviamente ridotti. Un motore ancora oggi all'avanguardia, brillante ed elastico. La giusta via di mezzo per soddisfare il divertimento ed anche il portafoglio. Tra i due allestimenti, preferibile quello "Lusso" rispetto a quello "Sport", dato che la finitura è più appagante.

La versione più performante è quella dotata del 16 valvole sovralimentato dal più classico 4 cilindri di mamma FIAT. Prestazioni fatte di forti accelerazioni ed alte velocità raggiungibili, ma tenute ben sotto controllo da una sofisticata trazione integrale permanente. La 2.0 i Turbo 16v Q.4, forse la meno Alfa di tutte le "155" per via della tecnica rubata a Torino e non prelevata dalla capitale di Arese, è bene ricordare che ha dato i natali a quella "155" che ha spadroneggiato nelle gare turismo del nostro continente.

 

LE PREFERITE DI OGGI

  • 1.8 i TS 16v140cv

 

  • 2.5 i V6 12v 165cv

 

 

La "155" da più di un decennio è fuori produzione, ma è ancora una vettura tecnicamente attualissima. Come per altre automobili, suggeriamo gli acquisti pensando a dei benzina abbinati ad un “risparmioso” ed ecologico impianto a gpl oppure a metano.

Il 1.8 i TS 16v lo troviamo attualissimo. Mentre il 1.6 non è capace di muovere la berlina con il dinamismo consono ad una quattro ruote Alfa, il 1.8 è la scelta più indovinata ancora oggi. Prestazioni adeguate ( vedi i dati nella scheda tecnica) ed allo stesso tempo costi contenuti. Il motore è ancora oggi moderno ed essendo comparso nella gamma quando questa ha guadagnato un leggero restyling nel 1995, abbiamo dinanzi le versioni più aggiornate della quattro porte media di Arese.

Ecco ci alla chicca, la nostra preferita delle "155". Motore corposo e architettura sportiva e classicamente Alfa Romeo. E' la 2.5 V6 12v.

Questa è la vera Alfa Romeo. Da trovare nera o grigio chiaro metallizzato. Sound inconfondibile e prestazioni da vera gran turismo. Ripresa sempre pronta e cavalli disponibili immediatamente sotto l'acceleratore. Ai tempi una legge vessatoria impediva la diffusione di motorizzazioni oltre i 2 litri di cilindrata a benzina. Oggi più che mai ha diritto di cittadinanza questa 2 litri e mezzo. Questa è la berlina sportiva. Nessuna appendice aerodinamica, nessuna caratterizzazione specifica se non il cuore, celato dal cofano. una berlina capace di tenere a bada brillanti compatte super vitaminizzate ma allo stesso tempo essere l'auto dirigenziale.

 

 

 

 
arrow_01_up__bg#bd2227
arrow_01_up__bg#bd2227

 

logo itauto2

www.itautoweb.it