logo1st1st10st13st20st25st36


 Itautoweb
banner1

134 296 367 564 580 637 670 695 778 894 m1283 1298p 1306  1344 1574 

"La tua auto italiana dal 1993 ad oggi"      

Notizie storia design curiositÓ oggi ieri la tua prova
chi siamo       Eco itauto       dizionario       prima pagina       contattaci       confronti       concessionari

Ultima modifica: Lunedì 22 febbraio 2010

 

        Anteriore 9,5      3/4 Anteriore 9,0      Laterale 9,0      3/4 Posteriore 9,0       Posteriore 8,5      Plancia 8,5       Abitacolo 8,5  

                                                                                       Votazione Totale: 9,0                                                                              

Mostro civile

 

Poco o nulla rimane della pura linea frontale della Delta originale di Giugiaro, targata 1979. Senza dubbio è quella Delta, ma è la discendente diretta della plurivittoriosa regina dei Rally di fine anni '80 e inizio anni '90.

Larghissima grazie ai possenti parafanghi che portano la vettura dagli autentici 162 cm, a ben 177 cm.

Paraurti massiccio con grande presa d'aria inferiore con i fendinebbia agli estremi e gli indicatori di direzione nella parte alta ai lati. Sul paraurti appoggia il muso, caratteristico ed unico sul panorama mondiale. Larga e squadrata mascherina rettangolare con il profilo interno rosso e sul suo lato destro il logo più sportivo delle grintose LANCIA, ovvero "HF" ( giallo ) con "elefantino rosso".

Coppia di fanali lenticolari tondi ai lati della mascherina poggiano su una griglia nera. Sopra tutto ecco il cofano bombato che cela il propulsore sovralimentato ricco di cavalli e con tre prese d'aria orizzontali molto racing, ma anche eleganti.

Parabrezza inclinato, anche se non troppo e, come la mode di fine anni '70 imponeva, piuttosto squadrato.

 

Vista Anteriore


Votazione complessiva:

9,5

 

101

 

Ieri 1993

 

SPORTIVITA'

10,0

          

ELEGANZA

 8,5 

 

SIMPATIA

9,0

 


 

Oggi 2010

 

SPORTIVITA'

 10,0

 

ELEGANZA

 8,5

 

SIMPATIA

9,5

 

 

 

 

Nata dai Rally

 

La vettura è muscolosa e squadrata in ogni suo cm, eppure non appare invecchiata di un solo anno. Anche perchè è divenuta un classico che non tramonterà mai.

Vistosissime le bombature anteriori e posteriori, con quella sul retro che si estende dal parafango sino a quasi tutta la portiera dietro.

Minigonna massiccia, ma elegante. Vetratura non esagerata e dalle linee tese come il resto della carrozzeria.

Molto corsaiole le spazzole carenate e a vista dei tergicristalli.

La "Deltona" così denominata per la sua esuberanza estetica, nonostante la indubbia caratterizzazione sportiva, porta con sé la raffinata eleganza della primordiale Delta, perchè se anche è vero che questa è una vettura da gara resa stradale, è e rimane sempre una Lancia.

 

 

Vista  3/4 Anteriore


Votazione complessiva:

9,0

 

101

 

 

Ieri 1993

 

SPORTIVITA'

9,5

          

ELEGANZA

 8,5 

 

SIMPATIA

9,0

 


 

Oggi 2010

 

SPORTIVITA'

 9,0

 

ELEGANZA

 8,5

 

SIMPATIA

 8,5

     

Campionessa in meno di 4 metri

 

Oggi, una "Grande Punto" è decisamente più lunga di questa che era, ai suoi tempi una compatta media. La vettura è abitabile ma comunque bassa e pare più grande dei suoi 389 cm.

Grandi passa ruota per grandi ruote con cerchi specifici molto simili a quelli adottati nelle competizioni su sterrato. Muso alto e massiccio. Abitacolo raccolto con parabrezza e lunotto quasi inclinati in modo simmetrico.

Molto grintosa la cornice della superficie vetrata in nero opaco, compreso il montante centrale che riporta in esso il logo "scudettato".

Sbalzi ridottissimi con una coda che chiude in un bauletto verticale.

Auto affascinante anche dopo tanti anni e non sono pochi quelli che la rimpiangono, non solo in Italia, e non solo nel continente europeo.

 

Vista  Laterale


 

Votazione complessiva:

9,0

101

 

 

 

Ieri 1993

 

SPORTIVITA'

9,0 

          

ELEGANZA

 8,5 

 

SIMPATIA

9,0

 


 

Oggi 2010

 

SPORTIVITA'

8,5

 

ELEGANZA

 8,5

 

SIMPATIA

9,0

     

Elegantemente cattiva

 

La vista di 3/4 posteriore mostra le chiare origine del progetto Delta di Giugiaro datato 1979. Un muro di acciaio, tagliente ma non aerodinamico, che tutto supera come un caterpillar.

Imponente il parafango posteriore per merito della vistosissima bombatura. Non sono tante le vetture che possiedono una portiera posteriore così corsaiola. Molte coupé sprigionano meno sportività di questa 5 porte da famiglia.

Una vettura tutta in tinta, aspetto questo che la rende ancora attualissima. Solo le modanature dei finestrini sono in un bel color nero opaco.

Invecchiato appare la guarnizione di gomma che avvolge e sigilla il lunotto posteriore, ma ribadiamo che questa Delta è quella del lontano 1979.

Inclinatissimo il portellone che giunto da altezza del baule cade di netto verso il basso per appoggiarsi sul possente paraurti.

Molto grintoso lo spoiler sopra il lunotto che non risulta essere un'appendice esclusivamente estetica, ma bensì un artificio aerodinamico di vitale importanza per le alte velocità.

 

 

 

Vista  3/4 Posteriore


 

Votazione complessiva:

9,0

101

 

 

 

Ieri 1993

 

SPORTIVITA'

 9,0 

          

ELEGANZA

 8,5 

 

SIMPATIA

9,0

 


 

Oggi 2010

 

SPORTIVITA'

9,0

 

ELEGANZA

 8,5

 

SIMPATIA

9,0

     

Squadrata per scappare

 

Al pari dell'anteriore, ciò che colpisce al primo sguardo è la larghezza spropositata dei parafanghi.

La vettura, in coda, è pressoché la prima, borghese Delta di fine anni '70. Due fanali semplici raccolti ai lati e trapezoidali sviluppati verticalmente che mostrano le viti di fissaggio. Soluzione tecnica praticamente obsoleta, ma non sta male visto che rientra nello spirito rallystico della compatta due volumi di Chivasso.

Due luci di retromarcia verticali chiudono la rientranza del baule che funge da alloggio della targa, sotto la quale, in mezzo troviamo una normalissima maniglia di apertura in plastica nera.

Paraurti massiccio con due livelli di inclinazione completamente in tinta con la carrozzeria con il terminale scuro a vista sulla sua sinistra e un gancio traino posto al centro, perchè la "Deltona" è un trattore che tutto può tirare.

Lunotto inclinato con tergicristallo di vecchia concezione non troppo curato dal punto di vista estetico. Lunotto che è sormontato dal bello e utile spoiler in tinta.

 

 

 

Vista Posteriore


 

Votazione complessiva:

8,5

101

 

 

 

Ieri 1993

 

SPORTIVITA'

 9,0 

          

ELEGANZA

 8,5 

 

SIMPATIA

9,0

 


 

Oggi 2010

 

SPORTIVITA'

 9,0

 

ELEGANZA

 8,0

 

SIMPATIA

8,5

     

Dalla borghesia alla pista

 

Molto classica la plancia della Delta, che è pari pari presa dalle Delta versioni normali. Innegabile l'anzianità dell'impostazione stilistica, ma rimane comunque un esempio di eleganza nella sua categoria.

Domina il tutto una palpebra che si sviluppa orizzontalmente che si porta in dote una strumentazione ricchissima, analogica di stampo aeronautico, bellissima da vedere e facile da consultare.

oggi vi sono i computer con menu da visualizzare, ma il sapore che danno le lancette sono impagabili.

Consolle centrale compatta con il alto autoradio e sotto i comandi a tre manopole della climatizzazione assai semplice.

La qualità delle plastiche è discreta.

Molto bello da vedere e perfetto da impugnare il piccolo volante a tre razze dalla corona e impugnature in pelle.

 

 

 

Vista Plancia


 

Votazione complessiva:

8,5

101

 

 

 

Ieri 1993

SPORTIVITA'

 9,0 

ELEGANZA

8,5 

SIMPATIA

8,5

STRUMENTAZIONE

9,5

FINITURA

8,5


 

Oggi 2010

SPORTIVITA'

 8,5

ELEGANZA

 8,0

SIMPATIA

8,0

STRUMENTAZIONE

8,5

FINITURA

7,5

     

Alcantara da gara

 

I sedili sono la prima cosa che colpisce appena si apre allo sguardo l'abitacolo.

Sono del classico "alcantara" tanto amato dalla Lancia, ma con le sedute in velluto molto robusto. Molto ergonomiche le protezioni laterali che riescono a sostenere con classe e non potrebbe essere diversamente visto le grandi prestazioni di cui è capace la vettura.

Stesso stile e tipologia di rivestimento è ripreso sull'interno delle portiere ed anche sul soffitto del tettuccio.

Plastiche un po’ datate ma comunque di discreto livello.

 

 

Vista Abitacolo


 

Votazione complessiva:

8,5

101

 

 

 

Ieri 1993

 

SPORTIVITA'

 9,0 

ELEGANZA

 8,5 

SIMPATIA

8,5

FINITURA

8,5


 

Oggi 2010

 

SPORTIVITA'

8,5

ELEGANZA

 8,0

SIMPATIA

8,0

FINITURA

8,0

   

Sfogo

Come una vera sportiva ecco sul bel parafango allargato, comparire un estrattore dell'aria per i freni.

 

 

 


Bomba … tura

Non può che esserci un performante cuore sotto quella gonfiatura non priva di prese d'aria di raffreddamento.

 


Ci vede doppio

Corsaioli e molto rallystici la coppia di fari lenticolari tondi, che sembrano galleggiare nel vuoto.


 

Grintosissima

Bellissimi i parafangi allargati per aumentare la presa a terra dei grossi pneumatici. Spigolosi e muscolosi, hanno fatto la storia delle Delta pluri campioni.


Alettone

Intrigante l'alettone posteriore che non è solo bello da vedere, ma risulta utilissimo per la stabilità della veloce granturismo compatta, grazie anche al fatto di essere mobile.

 

120


 

 

116


 

 

i18

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

logo itauto2

www.itautoweb.it